L’Etna fa paura, la terra trema con fontane di lava

La terra trema in Sicilia. L’Etna fa paura, con alte fontane di lava e uno sciame sismico che sta avendo luogo in queste ore. Nel corso della notte la terra ha tremato ben tre volte. La prima scossa di terremoto è avvenuta alle ore 1.20, con magnitudo 2.8 a 24 km di profondità. Questo quanto registrato dall’Istituto di Geofisica e Vulcanologia. A seguire, alle ore 3.23 ha avuto luogo una scossa di magnitudo 2.2 e un’altra alle 5.11 di 2.3. La terra trema e l’Etna fa paura, con alte fontane di lava unite ad emissione di cenere lavica.

Sono ben 15 le scosse di terremoto registrate dalla giornata di ieri. La notte scorsa ha avuto inizio una nuova attività stromboliana dell’Etna, dal cratere di Sud – Est del vulcano. Il vento ha trasportato la cenere in direzione Sud – Ovest. La situazione necessita di essere tenuta sotto controllo al fine di coordinare al meglio qualsiasi tipo di decisione. Per il momento non è avvenuta la formazione di colate laviche. L’aeroporto di Catania attualmente non ha registrato problemi o cambiamenti, ma sta avendo luogo una riunione dell’unità di crisi dello scalo, al fine di decidere come agire in questa situazione di rischio.

Lo sciame sismico va avanti da ieri. L’attività dell’Etna ha preso piede da mezzanotte, per proseguire nel corso delle ore notturne. Le fontane di lava hanno preso piede alle 4.50. L’Istituto di Geofisica e Vulcanologia di Catania sta tenendo sotto controllo l’attività dell’Etna, che torna a far paura. La preoccupazione c’è, ma al momento la situazione è sotto controllo e non ha fatto registrare danni o qualsiasi altro tipo di problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.