Proteste Forconi, arrestato leader Casapound per furto pluriaggravato: assaltò la sede Ue

I Forconi, intanto, organizzano la prossima manifestazione di mercoledì 18 dicembre: "Sarà una festa di popolo, vogliamo evitare disordini"

Gli agenti della Digos hanno tratto in arresto Simone Di Stefano, vicepresidente della formazione di estrema destra Casapound. Di Stefano è accusato di furto pluriaggravato, in seguito all’assalto a Roma davanti alla sede dell’Unione Europea.
In quell’occasione Di Stefano aveva provato a rimuovere la bandiera dell’Ue presente nel palazzo di via IV Novembre. A partecipare alla protesta furono diverse persone vicine a Casapound: una decina di essere sono stati denunciati per concorso nel furto aggravato, resistenza a pubblico ufficiale e manifestazione non autorizzata. Nell’ordinanza di custodia cautelare è stato previsto anche il sequestro dell’automobile di Di Stefano e della scala utilizzata durante il blitz.
L’azione di Di Stefano, già candidato alle elezioni regionali del Lazio ed a quelle comunali di Roma, è arrivata al culmine delle proteste che avevano interessato via Nazionale. Nell’occasione le forze dell’ordine hanno caricato i contestatori.
Nel frattempo, il Movimento dei Forconi, a cui le formazioni di estrema destra hanno dichiarato il proprio appoggio nonostante uno del leader, Mariano Ferro, abbia esplicitamente dichiarato di non volersi prestare a strumentalizzazioni, continua il suo presidio nelle principali città italiane. Il prossimo appuntamento è per mercoledì prossimo alle ore 15 a Piazza del Popolo a Roma. A tal proposito, Danilo Calvani, uno delle figure di riferimento dei Forconi, ha dichiarato: “Non faremo nessun corteo, perché la situazione è troppo incandescente e vogliamo evitare disordini nel rispetto delle forze dell’ordine e della città di Roma. I presidi rimarranno attivi in tutta Italia. Mercoledì sarà una festa di popolo“.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.