Varese, suicidio 55enne: un’altra vittima della crisi

C’è un’altra vittima della crisi, questa volta in provincia di Varese, a Gallarate. A morire è un imprenditore di 55 anni, il quale aveva in gestione un’attività mirata alla compravendita di oro usato. Si è buttato dalla finestra della sua abitazione per farla finita. Prima del terribile gesto, questa nuova vittima della crisi ha lasciato un messaggio nel quale spiegava le ragioni che lo spingevano al suicidio, ovvero i debiti e le difficoltà economiche che erano culminati nel fallimento della sua impresa.

L’imprenditore 55enne è solo un’ulteriore vittima della crisi economica che sta colpendo l’Italia. Purtroppo in questi mesi quotidianamente si assiste a gesti di questo tipo, con persone che decidono di farla finita perché stanche di vivere in condizioni di questo tipo, affrontando il fallimento di ciò che con grande impegno e sacrificio hanno messo in piedi con lavoro e volontà. E il 55enne della provincia di Varese ha sentito il peso di tutti questi problemi, ha lasciato un messaggio addirittura per dire che non ce la faceva più, oppresso dai debiti e dalle difficoltà economiche che avevano portato inevitabilmente al fallimento della sua attività di compravendita di oro usato. I suicidi sono ormai davvero troppi, ed è ora che si faccia qualcosa per gli italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.