Cassino, scavalca cancello per fare uno scherzo: muore per un vaso che gli cade in testa

Tragedia a Cassino. Un ragazzo scavalca il cancello di una villa per fare uno scherzo agli amici, ma muore colpito da un vaso di marmo che gli cade in testa. L’episodio è avvenuto intorno a notte fonda, all’una, tra venerdì e sabato. Si tratta di un ventunenne residente a Cassino, nel Frusinate. Lo scherzo finito male è avvenuto a Sant’Elia Fiumerapido, paesino poco distante da Cassino. Maurizio Domenico Gaglione, questo il nome della vittima, stava cercando di entrare nella villetta in località Tascitara, dove si stava svolgendo una festa. La prima ricostruzione fatta dagli inquirenti vede il ragazzo che scavalca il cancello della villa per fare uno scherzo. Per questo non ha citofonato o avvertito gli altri. Purtroppo per lui, un vaso ornamentale di marmo gli è caduto in testa dal portale d’ingresso e il giovane muore sul colpo. Sono stati inutili tutti i soccorsi. Infatti, appena gli amici si sono accorti del giovane a terra sono subito intervenuti in suo aiuto e hanno chiamato un’ambulanza, ma non c’è stato nulla da fare per lo sfortunato ragazzo. La salma è stata portata all’obitorio di Cassino. I Carabinieri stanno svolgendo accertamenti per ricostruire con esattezza l’accaduto. La procura di Cassino ha disposto l’autopsia e nelle prossime ore verrà chiarito se la ricostruzione fatta dai giovani presenti nella villa corrisponde a realtà. Insomma, un tragico scherzo quello che ha visto coinvolto un ragazzo ciociaro. Prima scavalca un cancello per scherzo e poi muore colpito da un vaso che gli cade in testa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.