Belluno, esplode bomba: un uomo in fin di vita

A Cencenighe Agordino, nella provincia di Belluno, nel pomeriggio di ieri è esplosa una bomba e un uomo ora è in fin di vita. Non si conosce la tipologia dell’ordigno, che però a detta dei Carabinieri era molto potente. L’esplosione ha provocato ferite molto gravi all’uomo: è saltata una parte della mano e ha avuto ustioni gravi al viso. A quanto pare collezionava armi di vario tipo ed era in una casera per dei lavori. Ora la vittima è in prognosi riservata, e a quanto pare le sue condizioni sono molto gravi.

In un primo momento la vittima dell’esplosione della bomba è arrivata all’ospedale di Belluno, per poi essere trasferita presso l’ospedale di Padova, nel centro grandi ustionati.  La vittima era conosciuta dalle forze dell’ordine perché possedeva molte armi, quali ad esempio dei fucili da caccia. Al momento dell’esplosione si trovava con un’altra persona in una casera, forse per riordinare la legna e alcuni attrezzi. Ad un certo punto l’amico si è allontanato, e ha sentito la terribile esplosione. E’ stato lui a lanciare l’allarme. Attualmente non si conosce la tipologia di bomba esplosa, lasciando l’uomo in fin di vita. A quanto pare la vittima coltivava la sua passione per le armi ai limiti della legalità, tanto da far intervenire in qualche occasione le forze dell’ordine.

Saranno solo ulteriori rilievi a svelare maggiori dettagli sulla vicenda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Belluno, esplode bomba: un uomo in fin di vita

A Cencenighe Agordino, nella provincia di Belluno, nel pomeriggio di ieri è esplosa una bomba e un uomo ora è in fin di vita. Non si conosce la tipologia dell’ordigno, che però a detta dei Carabinieri era molto potente. L’esplosione ha provocato ferite molto gravi all’uomo: è saltata una parte della mano e ha avuto ustioni gravi al viso. A quanto pare collezionava armi di vario tipo ed era in una casera per dei lavori. Ora la vittima è in prognosi riservata, e a quanto pare le sue condizioni sono molto gravi.

(altro…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.