Previsioni meteo arriva la neve: le zone d’Italia più colpite dal freddo

Le ultime previsioni del tempo per i prossimi giorni hanno annunciato l’arrivo della neve in alcune zone della nostra penisola. Ma quali sono le aree che verranno interessate da un’ondata di gelo nel weekend?

A partire da domani, giovedì 23 gennaio, nel nostro paese arriverà una perturbazione da occidente: le prime ad essere colpite, quindi, saranno le regioni settentrionali e quelle che si affacciano al Mar Tirreno. Ci saranno piogge e rovesci intensi, ma anche nevicate nei rilievi alpini. Con il trascorrere delle ore, poi, la neve potrà scendere anche a quote più basse, come nelle colline e a fondo valle mentre le piogge scenderanno a sud coprendo così tutta la Penisola. I venti freddi che spireranno da occidente contribuiranno a far diminuire le temperature e a far aumentare la sensazione di freddo.

Venerdì e sabato ci porteranno a piè pari in inverno: a causa dell’arrivo di un nucleo artico, le temperature caleranno bruscamente. Nel Nordest e nel Centro sud ci saranno diverse situazioni di maltempo: la neve cadrà anche a bassissima quota, fino a toccare le colline di Emilia Romagna, Veneto, Trentino, Friuli, scendendo progressivamente anche nelle regioni centrali, Sardegna compresa.

Nella giornata di sabato la neve arriverà a cadere anche nei rilievi delle regioni meridionali, soprattutto sui 600 metri. Il nord, invece, sarà interessato dall’arrivo del foehn che aiuterà a migliorare la situazione meteorologica grazie all’impetuosità con cui spirerà.

Nel corso dei prossimi giorni, quindi, ci dovremmo aspettare un calo improvviso delle temperature e l’arrivo della neve anche alle basse temperature. In pianura ci saranno piogge consistenti e venti freddi, che porteranno molte persone a rimanere rinchiusi dentro casa. Per chi ha intenzione di fare una gita in montagna a sciare, è consigliabile non affrontare le sezioni fuori pista e riporre la massima attenzione alla visibilità mentre si fa discesa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.