Usa: ragazza di 14 anni uccide la sorellastra di 11

Nella periferia di Chicago una ragazzina di 14 anni ha ucciso la sorellastra di 11 con ben 40 coltellate. La colpa della bambina sarebbe stata quella di essere stata un’ingrata.

L’efferato omicidio sarebbe avvenuto a Mundelein, nei sobborghi di Chicago. Nella tranquilla cittadina una ragazza di 14 anni avrebbe preso a coltellate la sorellastra di soli 11 anni. A trovare il corpo dissanguato sarebbe stata la polizia accorsa nella casa dove abitavano le giovani, dopo aver ricevuto una telefonata di emergenza che segnalava la presenza di un intruso nell’abitazione.

Le forze dell’ordine avrebbero trovato il corpo della bambina in camera avvolta da una pozza di sangue. A nulla è servita la corsa in ospedale: la piccola è morta poco dopo essere arrivata in pronto soccorso.  I militari hanno quindi iniziato a svolgere le prime indagini su chi potesse essere stato l’intruso, ma ben presto si sono accorti che in realtà si trattava di una bufala.

La ragazza di 14 anni è stata messa sotto torchio e dopo poco ha deciso di confessare l’omicidio. L’adolescente ha giustificato il proprio gesto dicendo che la sorellastra era un’ingrata perché non riusciva ad apprezzare quello che lei faceva nei suoi confronti. Sebbene l’omicida si occupasse di cucinare per lei e di sbrigare le faccende di casa, la bambina non sembrava apprezzare e, anzi, in alcun occasioni l’avrebbe pure picchiata.

La polizia ha interrogato i vicini di casa e gli amici delle due ragazze, che avrebbero invece raccontato di come le due trascorressero molto tempo insieme e sembrassero molto unite.

Gli investigatori sostengono che la più grande delle due avesse preso il coltello dalla cucina già la sera prima dell’aggressione. La 14enne avrebbe atteso che la mattina dopo la madre uscisse di casa per colpire a sangue freddo la sorellastra. La ragazza si sarebbe poi fatta la doccia per ripulirsi dal sangue e avrebbe chiamato il 911.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.