Previsioni meteo prossimi giorni: ecco dove nevicherà

Gli esperti meteo hanno lanciato l’allarme: nei prossimi giorni arriverà il freddo inverno. Si prevedono dei bruschi cali della temperatura e l’arrivo della neve. Quali sono le previsioni meteo di questa settimana?

Le belle giornate degli ultimi giorni saranno solo un ricordo: a partire dalle prossime ore, l’Italia verrà avvolta dalla morsa del freddo. In tutta la penisola si potrà vedere un aumento esponenziale della nuvolosità, le temperature subiranno un brusco un po’ ovunque, mentre al Nord si attende l’arrivo della neve.

Il metereologo Flavio Galbiati ha spiegato come la settimana che ci troviamo di fronte sarà caratterizzata principalmente da temperature invernali, che saranno portate da un nucleo di aria fredda provenienti dal Nord Europa, e dall’arrivo della neve.

Lunedì 27 gennaio è previsto un aumento della nuvolosità su tutta la Penisola, Nordovest escluso. Nelle regioni centrali e nella Sardegna avverranno copiose precipitazioni. a partire dal pomeriggio, si verificheranno temporali anche in Sicilia, Lombardia, Nordest ed Emilia Romagna. Nevicate nell’Appennino fino ai 700 metri e nelle Alpi del Nordest fino ai 500 metri.

Martedì 28 gennaio è segnato da un momento di tregua, mentre il grande freddo tornerà mercoledì con una perturbazione che porterà il rischio di neve anche a bassa quota, soprattutto nelle zone del Nordovest. I paesaggi si imbiancheranno in pianura anche nel Piemonte, Liguria e Lombardia.

Il rischio neve si prolungherà fino a giovedì 30 gennaio: durante queste ore la neve potrebbe cadere in grandi quantità anche in pianura su gran parte delle regioni del Nord. In allerta, quindi, le città di Milano, Torino, Piacenza, Treviso, Udine e Verona.

Nelle regioni settentrionali e in quelle centrali aumenta la possibilità che le temperature calino a picco: la colonnina di mercurio rasenterà i valori vicino allo zero nei prossimi giorni soprattutto nelle zone interessate dalla neve. Nel Sud del paese, invece, a causa dei venti meridionali le temperature rimarranno leggermente più alte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.