Aversa, bambina trova proiettile nel succo di frutta

Ad Aversa una bambina di 8 anni ha trovato un proiettile di grosso calibro dentro il succo di frutta

Notizia choc da Aversa: una bambina ha trovato l’ogiva di un proiettile all’interno del cartoncino del succo di frutta che stava sorseggiando.

Alle volte i nostri bambini corrono dei pericoli per la propria salute anche facendo le cose più banali. Questo è quello che è successo questa mattina in una scuola elementare di Aversa, durante l’ora della ricreazione, mentre i bambini stavano sgranocchiando la merenda.

Una bambina di otto anni ha aperto il suo succo di frutta e ha iniziato a berlo quando si è accorta che, all’interno della confezione, era presente l’ogiva di un proiettile di grosso calibro. La piccola, appena si è accorta della presenza estranea all’interno della bevanda, ha avvertito immediatamente la maestra.

L’insegnante ha preso in mano la situazione e ha comunicato l’accaduto ai genitori della bambina. La piccola, nel frattempo, è stata portata all’ospedale San Giuseppe Moscati di Aversa per delle visite precauzionali volte a capire le sue condizioni di salute e se il proiettile possa aver provocato eventuali danni.

La questura di Caserta insieme al Commissariato di Aversa stanno collaborando per cercare di capire la dinamica dei fatti ma, soprattutto per avere chiaro il motivo che avrebbe portato alla presenza di un proiettile di grosso calibro all’interno di un succo di frutta. Le forze dell’ordine hanno contattato immediatamente l’azienda produttrice della bevanda  hanno avviato le prime indagini sulla vicenda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.