Roma, finto prete benediceva fedeli in cambio di soldi

Di questi tempi le truffe sono all’ordine del giorno, e talvolta a portarle avanti sono uomini di Chiesa. E’ successo a Roma, dove un finto prete benediceva i fedeli in cambio di soldi. Dove? I fatti sono avvenuti presso la chiesa del Sacramento di Santa Maria in Via, nelle vicinanze di largo Chigi. Dunque non in periferia, ma proprio nel centro di Roma.

Cosa faceva questo finto prete? Il furbetto di turno si vestiva di tutto punto con abito talare con tanto di crocifisso al collo, e con un breviario in mano benediceva i fedeli in cambio di soldi. Non stiamo parlando di uno o due euro, bensì di venti euro. Naturalmente i fedeli, ignari del fatto che la somma finisse direttamente nelle tasche del finto prete, elargivano il denaro credendo che fosse indirizzato alla Chiesa. Fortunatamente qualcuno ha capito di trovarsi di fronte ad una truffa bella e buona. E così il vero parroco della chiesa ha chiamato i Carabinieri al fine di fermare chi, illecitamente, professava la parola di Dio al suo posto. Il finto prete è un senza tetto con precedenti penali, un giovane di 30 anni di origini bosniache. I Carabinieri della stazione di Roma – San Lorenzo in Lucina hanno così preso in consegna il finto prete della chiesa, che benediceva i fedeli in cambio di denaro, denunciandolo poi a piede libero.

Una storia che ha davvero dell’incredibile e che arriva da Roma. Ormai non ci sono più freni, e la speculazione avviene in ogni dove, anche in luoghi ritenuti sacrosanti. Ed è proprio il caso di dirlo: “non c’è più religione“.

Seguono aggiornamenti sul finto prete che benediceva i fedeli in cambio di soldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.