Bologna, trovato cadavere di donna carbonizzato: è giallo

Sull'Appennino bolognese è stato rinvenuto un cadavere di donna carbonizzato, forse appartenente ad una 43enne scomparsa qualche giorno fa. Le forze dell'ordine indagano per risolvere questo giallo

E’ giallo a Bologna per il ritrovamento del cadavere di una donna carbonizzato. E’ avvenuto presso un bosco di Pianoro, precisamente sull’Appennino bolognese. Secondo alcune ipotesi, potrebbe trattarsi di una donna di 43 anni di Medicina, nella provincia di Bologna, che risultava scomparsa da alcuni giorni.

Non lontano dal cadavere di donna carbonizzato era presente una tanica con all’interno del liquido infiammabile. Questo elemento ha portato ad ipotizzare che possa trattarsi di un gesto estremo della vittima, forse in preda alla disperazione. Non si escludono però altre piste, e attualmente la vicenda è avvolta nel giallo. Ciò che si sa della vittima è che potrebbe essere una 43enne allontanatasi dalla sua abitazione di Medicina, in provincia di Bologna, nei giorni scorsi. Questa persona già in passato era scomparsa allontanandosi dalla sua casa, e stava vivendo un momento molto difficile per questioni personali. Nei pressi del cadavere di donna carbonizzato non erano presenti messaggi o lettere che spiegassero il gesto, e quindi l’ipotesi del suicidio rimane tutta da verificare.

Il male di vivere è ancora una volta alla base di una terribile morte? Oppure dietro questo ritrovamento si cela uno scenario diverso? Non ci resta che attendere ulteriori aggiornamenti sul cadavere di donna carbonizzato ritrovato sull’Appennino bolognese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.