Cesena, minore perde l’autobus e massacra di botte l’autista

Una storia incredibile arriva da Cesena, dove un minore di 17 anni ha perso l’autobus e per questo ha massacrato di botte l’autista. Ancora violenza, ancora un giovane al centro della cronaca. Il 17enne si è letteralmente infuriato per aver perso l’autobus, e a quel punto si è lanciato all’inseguimento del mezzo con la madre. E’ riuscito a raggiungerlo, per poi sfogare tutta la sua ira sull’autista.

Il giovane, che è di Cesena, dopo aver perso l’autobus ha inseguito e poi massacrato di botte l’autista, e ha anche sfondato a pugni il vetro del mezzo dopo essere riuscito a farlo fermare in strada. Ha poi derubato l’uomo, sottraendogli il cellulare. L’autista, provato da questa vicenda, ha riportato ferite al volto e per questo sconcertante episodio dovrà essere operato. Dopo aver aggredito il conducente con violenza inaudita, il minore ha fatto ritorno a casa come se nulla fosse. La Polizia però lo ha individuato e raggiunto, e non poteva avere dubbi sulla sua colpevolezza: il ragazzo aveva ancora del sangue sulle mani e anche dei frammenti di vetro.

Le accuse a suo carico sono molto gravi, ed ora dovrà rispondere di lesioni gravi, danneggiamento, rapina, interruzione di pubblico servizio.

Una vicenda che ha davvero dell’incredibile e che arriva da Cesena. Un minore di soli 17 anni è andato fuori di testa dopo aver perso l’autobus e non si è rassegnato, inseguendolo e poi massacrando di botte l’autista, derubandolo e danneggiando il mezzo pubblico. Un fatto davvero molto grave che deve far riflettere sull’eccessiva frequenza di episodi di violenza di questo tipo da parte di giovani al di sotto della maggiore età. Seguono aggiornamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.