PES 2015, gameplay e nuovi dettagli sulla Master League e licenze (VIDEO)

È stato finalmente svelato il gameplay ufficiale di PES 2015. La nuova simulazione di Konami ha svelato nuovi dettagli sulla Master League e le licenze del nuovo titolo calcistico nipponico. Partiamo dal gameplay. Il video presente a fine articolo mostra la demo di un’amichevole tra Manchester United e Juventus. La grafica ha mostrato migliorie notevoli, così come la giocabilità. L’intelligenza artificiale dei portieri sembra migliorata molto, così come le animazioni e soprattutto i contrasti. La pecca riguarda il calciatore che ha la palla. C’è sempre la sensazione che i giocatori in campo corrano su un binario e la fisica della palla sia poco realistica durante queste fasi di gioco.

Nonostante si era parlato di un rallentamento della fase di gioco, appare ancora abbastanza concitata. Ancora poco convincenti le animazioni riguardanti le conclusioni in porta. Si ricorda che il gioco non è stato ancora completato e quindi tutti i feedback dei videogiocatori sono ben accetti. La principale novità riguarda l’introduzione delle serie minori, così come la serie di FIFA fa da tempo. Sembra infatti possibile che oltre la classica Serie A ci sarà anche la Serie B. Il comparto audio vedrà la presenza di Fabio Caressa. Il cronista Sky è passato da FIFA a PES 2015 e anche questo sembra un incentivo a provare il nuovo titolo Konami. Le serie minori riguardano anche i campionati di Spagna, Francia e Inghilterra. Dopo anni, finalmente la Konami ha recepito le richieste degli utenti. Altre licenze riguardano quelle degli allenatori. D’ora in poi, sarà possibile vedere il mister di turno che sbraita dalla propria panchina. Confermate le esclusive riguardanti la UEFA Champions League, insieme a Copa Libertadores e Champions League Asiatica.

PES 2015, le prime indiscrezioni – LEGGI QUI

Per quanto riguarda la Master League Online, è stata sostituita da MyClub: una sorta di Ultimate Team che permetterà di creare la propria squadra tipo. La Master League classica è stata aggiornata e pare che le migliorie riguardino soprattutto le transazioni per acquisire o vendere i calciatori. Infine, il pubblico sarà sempre più parte integrante della partita. Saranno migliorati i cori e sarà più coerente il tifo in base alle azioni che avvengono in campo. Migliorate anche le coreografie. Insomma, gli ingredienti per vedere tornare PES 2015 ai fasti di un tempo ci sono tutte. Esistono ancora delle pecche dal punto di vista del gameplay e si spera che i programmatori le modifichino in tempo. Non resta che attendere la fine dell’estate. La data ufficiale di uscita ancora non c’è, ma probabilmente bisognerà attendere la fine di settembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.