Napoli, rapinato e costretto a prelevare al Bancomat: arrestato il ladro

A Napoli, un giovane turista di Vibonati (provincia di Salerno), è stato rapinato e costretto a prelevare al bancomat, per poi dare tutto al ladro. Quest’ultimo è stato individuato e arrestato. M.P., di Vibonati, aveva scelto di trascorrere una serata sul Lungomare di Napoli. Mentre passeggiava, è stato però aggredito da un ladro. L’uomo è stato rapinato e costretto a prelevare al Bancomat più vicino. Qui, ha prelevato 250 euro (ovvero il limite massimo giornaliero di prelievo) e li ha consegnati al criminale.

Napoli, volontaria violentata da un immigrato che aveva accolto nel centro – LEGGI QUI

Dopo aver subito l’aggressione, il giovane si rivolge al commissariato di carabinieri più vicino e racconta l’accaduto. Descrive il ladro e dopo poche ore è stato arrestato. La refurtiva è stata consegnata al suo legittimo proprietario. “Dammi i soldi o ti ammazzo”, questa la minaccia con la quale il ladro aveva spinto l’uomo a versargli il denaro. L’episodio è avvenuto intorno l’una e trenta di ieri oggi.

Lungomare di Napoli, 12enne annega sotto lo sguardo impotente degli amici – LEGGI QUI

Ma la vittima aveva con sé soltanto la fede nuziale e 70 euro. Il bottino non bastava al 26enne Emanuele Todisco: il ladro. Così, lo ha costretto a prelevare al Bancomat più vicino e ha preso altre 250 euro. Il salernitano si è rivolto ai carabinieri del servizio ecologico di via Partenope, sul lungomare di Napoli. Ha descritto il ladro, che è stato poi arrestato e verrà processato per direttissima. Intanto, il bottino è stato riconsegnato al legittimo proprietario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.