Milano: sessantenne incendia la casa, poi si butta dal balcone

Flash news-E’ di poche ore fa la notizia di un altro sconvolgente caso di suicidio con tentativo di omicidio sempre in ambito familiare. Questa volta è accaduto a Milano. Un uomo di 66 anni si è suicidato buttandosi dal balcone dopo aver appiccato il fuoco che è partito dalla stanza da letto che condivideva con la moglie.  

Approfittando dell’assenza della consorte, il capofamiglia ha incendiato alcuni giornali che aveva riposto sul letto noncurante del fatto che nella stanza accanto vi fosse il figlio di 34 anni che riposava e che ha rischiato la vita se non fossero intervenuti in tempo i vigili del fuoco unitamente alla polizia. A nulla sono serviti i soccorsi per il sessantaseienne che si è lanciato da un balcone del settimo piano in via Uruguay. Sono sconosciuti i motivi che lo hanno spinto a porre fine alla sua esistenza ma, con tutta probabilità, si tratta dell’ennesimo caso di omicidio-suicidio dovuto a motivi familiari, quello che l’FBI classifica come un caso di mass-murder e che in genere porta un componente della famiglia a decidere per la vita dei suoi congiunti in preda a una forte crisi depressiva.

Giselda Cianciola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.