Mediaset paga finta aquilana: a Forum scoppia la polemica

Mediaset al centro della bufera? Avrebbe pagato una donna per mentire su quello che è successo a l’Aquila dopo il terremoto.

La trasmissione Forum, condotta da Rita Dalla Chiesa, ha per protagonisti delle persone che cercano di trovare una soluzione, dal punto di vista giuridico su cause civili. E così ogni giorno, dietro i banchi del tribunale televisivo, ci sono due persone, che si litigano per qualche motivo, a volte anche banale, e vi è un giudice che deve trovare una soluzione e scegliere chi assolvere e chi condannare a un risarcimento in denaro.

Più volte si sono sollevate delle polemiche nei confronti della trasmissione, in molti ritengono che sia tutto falso e che le persone che vanno lì a discutere siano degli attori non professionisti, pagati per recitare la loro arrabbiatura contro il marito, l’amico, il conoscente o lo sconosciuto di turno. E in questo si è rivelata la trasmissione venerdì: una trasmissione falsa che paga le persone. Ma nella trasmissione di venerdì Forum l’ha fatta grossa: ha mandato in onda una finta terremotata aquilana, pagata ben 300 euro ( così dichiara la protagonista) per leggere il copione scritto dagli autori della trasmissione. Copione che ha scatenato l’ira dei veri terremotati.

L’Aquila è ricostruita“; “Ci sono case con giardini e garage“; “La vita è ricominciata“; chi si lamenta “lo fa per mangiare e dormire gratis” (negli alberghi ndr): queste sono alcune delle frasi recitate dalla finta terremotata. E la conduttrice coglie l’occasione per ringraziare il governo: “ringraziamo il presidente…”, il governo… ” e così via.
Marina Villa, 50 anni, nella trasmissione di venerdì si dichiara “terremotata aquilana e commerciante di abiti da sposa” in separazione dal marito Gualtiero. Ed è lì in tv con il coniuge a discutere della separazione davanti al giudice del tribunale televisivo. Ma è tutto finto: lei non è dell’Aquila, non è commerciante, il vero marito è a casa a Popoli, il paesino abruzzese nel quale la coppia vive: si chiama Antonio Di Prata e con lei gestisce un’agenzia funebre.

L’assessore alla Cultura dell’Aquila, Stefania Pezzopane, ha scritto una lettera a Rita Dalla Chiesa: “Nella sua trasmissione, persone che, mi risulta, non hanno nulla a che vedere con L’Aquila, hanno fatto un quadro distorto e assolutamente non veritiero“. Quando scoppia la polemica anche su Facebook, non è difficile rintracciare Marina che risponde a tono: “Ma che vogliono questi aquilani? Ma lo sanno tutti che è una trasmissione finta“.  La finta terremotata aggiunge: “Ma che pretendono. Io non c’entro nulla. Ho chiesto di partecipare alla trasmissione e quando gli autori hanno saputo che ero abruzzese, mi hanno chiesto di interpretare quel ruolo. Mi hanno spiegato loro quello che avrei dovuto dire“. Marina racconta di essere stata pagata: “Mi hanno dato 300 euro. Come agli altri attori. Anche Gualtiero, che nella puntata interpretava mio marito, recitava. Lui è un infermiere di Ortona. Hanno scelto un altro abruzzese per via del dialetto“.

Inutile descrivere la reazione dei terremotati: oltre al danno, anche la beffa.

Sara Moretti

One response to “Mediaset paga finta aquilana: a Forum scoppia la polemica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.