2 giugno festa della Repubblica: Roma blindata per una giornata perfetta

da 3.citynews-romatoday.stgy.it

Grande festa per la ricorrenza del 2 giugno, festa della Repubblica. Roma si è presentata come una città blindata al massimo, per ospitare i rappresentanti delle nazioni che hanno voluto rendere omaggio ai 150 anni dell’Unità d’Italia nel giorno della festa per il 65/o anniversario della Repubblica italiana.

La mattinata è cominciata con il Presidente Giorgio Napolitano che ha reso omaggio al Milite Ignoto sul Vittoriano, per poi proseguire con la splendida parata annuale ai Fori Imperiali che quest’anno ha visto per la prima volta, la partecipazione di 40 capi di Stato e di 80 delegazioni straniere che hanno assistito alla parata.

Il Presidente Napolitano era accompagnato dal ministro della Difesa Ignazio La Russa e dal capo di stato maggiore della Difesa, Biagio Abrate. Dopo la sfilata delle forze armate, conclusesi con l’onore al presidente da parte dei corazzieri e il passaggio delle Frecce Tricolore sui fori, Napolitano ha lasciato il palco sulla Flaminia scoperta, ricevendo il lungo e caloroso applauso della folla, intervenuta come sempre numerosa, per poter assistere a questo evento che si svolge ogni anno, ma che quest’anno ha un significato maggiore, visto che coincide con i festeggiamenti del 150/o dell’Unità.

Tornato al Quirinale Napoletano ha espresso orgoglio e soddisfazione per come si sono svolte le celebrazioni e anche per il perfetto svolgimento della manifestazione che ha avuto luogo sotto l’occhio vigile non solo degli italiani, ma anche di numerose delegazioni straniere che in maggior numero hanno raggiunto la capitale solo il giorno prima.

Una manifestazione, quella dei Fori Imperiali, che quest’anno ha voluto presentare un tema storico-rievocativo poiché durante la sfilata è stato possibile rivedere anche bandiere, reparti e mezzi d’epoca, insieme a quelli attuali, mostrando anche l’impegno che il nostro paese svolge nella comunità e nelle organizzazioni internazionali, sui fa parte. Come sempre hanno sfilato tutti i reparti militari, tra cui i bersaglieri, e l’unico femminile, quello formato dalla Croce rossa italiana, tra due file di folla che hanno applaudito i rappresentanti delle forze dell’ordine.

Teresa Corrado

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.