Sciopero benzinai 27 e 28 luglio, ma alcuni iniziano già da domani

Nei giorni 27 e 28 luglio ci sarà lo sciopero dei benzinai, proclamato dal Coordinamento Nazionale Unitario di Faib Confesercenti e Fegica Cisl. Ma c’è chi già inizia da domani, a partire dalle ore 13:00. Lo sciopero anticipato, andrà avanti fino alle ore 7:00 di venerdì. Ad anticipare lo sciopero dei benzinai sono AGIP ed ENI, i quali chiedono che vengano rispettati gli accordi presi, ma anche che i prezzi vengano ridotti in quanto troppo alti.

Lo sciopero indetto per i giorni 27 e 28 luglio, riguarderà sia la rete ordinaria che quella autostradale. Lo sciopero avrà luogo per andare contro la “blindatura” del Governo per quanto riguarda la distribuzione dei carburanti. Per il Coordinamento Nazionale Unitario di Faib Confesercenti e Fegica Cisl, il decreto sulla manovra dell’articolo inerente questa materia non ha nulla a che vedere con la manovra finanziaria e i conti pubblici. Uno sciopero che potrebbe portare benefici anche per i consumatori, che di giorno in giorno si ritrovano a dover spendere sempre di più per la benzina.

Ma oltre a benefici, lo sciopero del 27 e 28 luglio dei benzinai potrebbe creare problemi a chi si mette in viaggio. La fine di luglio è infatti tra i periodi più gettonati per andare in vacanza, e chi decide di muoversi con la macchina per raggiungere la meta scelta per queste vacanze, dovrà fare molta attenzione. Saranno sicuramente in molti ad assalire i benzinai il 26 luglio, giorno precedente l’inizio dello sciopero, per assicurarsi almeno un pieno per poter partire o per andare a lavorare. L’Italia è un popolo che si muove principalmente in automobile, e non avere la benzina per due giorni sarà un duro colpo per tutti.

A.D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.