Eboli, imprenditrice sequestrata viene scaricata a Cassino

Flash news-Eboli, imprenditrice sequestrata viene scaricata a Cassino. Ha dell’incredibile questa notizia ma è successa davvero. Una donna di 31 anni è stata rapita a Eboli, in provincia di Salerno. I rapitori poi l’hanno lasciata a Cassino. Perchè? Perchè avevano finito la benzina. Cerchiamo di capire come sono andate le cose.

La protagonista della vicenda è una donna di 31 anni, risiede nella Piana del Sele. Stava andando a lavoro quando è stata fermata mentre era a bordo del suo Suv nei pressi di Ceprano. L’auto però non aveva molta benzina nel serbatoio. Così i suoi rapitori sono stati costretti a lasciarla. La donna è riuscita a liberarsi del nastro che le avevano messo sulla bocca e a chiamare aiuto. Ai rapitori sono andati 200 euro che la donna aveva e poi sono scappati dalle campagna lasciandole anche il cellulare.

La donna ha mandato un messaggio a una sua amica indicando la posizione dell’autostrada presso la quale si trovava. Ai rapitori è andata male visto che il bottino è stato davvero misero. La donna comunque è ancora in stato confusionale per il trauma subito.

Gli investigatori vanno a caccia dei criminali che stando alle indiscrezioni sulle dichiarazioni della donna dovrebbero essere stranieri.

2 responses to “Eboli, imprenditrice sequestrata viene scaricata a Cassino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.