Ikea aperta a Ferragosto con lotteria, sindacati chiedono lo sciopero

Il giono di Ferragosto è da sempre considerato un festivo ma la dirigenza dell’Ikea di Corsico ha deciso di lasciare aperto il punto vendita. Per redere più dolce la giornata di lavoro ai dipendenti però si è cercato di trovare un qualcosa che potesse stimolare il loro impegno. Così è stata intrdotta, solo per il 15 agosto, una sorta di lotteria. Chi indovinerà l’incasso che in questo giorno il punto Ikea avrà fatto ( o comunque ci andrà vicino, non bisogna indovinare proprio la cifra precisa) si porterà a casa il doppio di quello che avrebbe guadagnato in una giornata normale di lavoro. Questa idea ha sicuramente incuriosito parte dei lavoratori ma molti altri hanno storto il naso di fronte al fatto di dover lavorare anche a Ferragosto. E anche i sindacati hanno a dire la loro in questa bizzarra storia.

La dirigenza dell’Ikea chiamata a rispondere a quello che secondo i sindacati è il malcontento dei dipendenti si difende dicendo di aver fatto in precedenza una sorta di sondaggio chiedendo a quante persone avrebbe fatto piacere lavorare anche il 15 agosto. le adesioni erano state tante. Questo aveva quindi spinto i vertici ad aprire anche a Ferragosto.

Ecco quanto possiamo leggere in un comunicato della Filcams Cgil e Uiltucs Uil: “Alle richieste delle rappresentanze sindacali di discutere insieme come organizzare la giornata del 15 agosto,  il direttore del negozio risponde con il gioco umiliante del totoincasso”. Di conseguenza “questo vuol dire che a parità di prestazione lavorativa chi casualmente indovinerà un numero prenderà il doppio dei propri compagni di lavoro”.

Come reagire di fronte a questa decisione? Si pensa allo sciopero nel punto vedita di Corsico mentre per quanto riguarda la lotteria per l’incasso pare che resterà ma che chi indovinerà si porterà a casa un buono di 200 euro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.