Scattone insegna nel liceo di Marta, la mamma indignata

Una ragazza che passeggia davanti una delle tante facoltà dell’Università La Sapienza di Roma e poi all’improvviso cade a terra. Nessuno sa spiegare all’inizio il perchè. Si tratta di Marta Russo una giovanissime studentessa. E’ morta e a ucciderla è stato un colpo di pistola proveniente dal Palazzo di Giurisprudenza. Sono stati due ragazzi a sparare ma non volevano colpirla. Marta intanto è morta. Sono stati Scattone e Ferraro. Era il 1997. Perchè si torna a parlare di questo delitto? Lo facciamo perchè a volte la sorte è davvero strana. Marta quel giorno passava per caso davanti a Giurisprudenza ed è stata colpita da una pallottola vagante. Così per caso Scattone è stato chiamato a insegnare nel Liceo frequentato dalla ragazza. La mamma di Marta è indignata. Lui si difende dicendo che dovrà pur lavorare.Scattone professore nella scuola di Marta Russo

Aureliana Russo, la mamma: “Ti senti come perseguitato dal destino, ma tanto è inutile perché non ci si può far nulla. Capisco che si debba guadagnare il pane ma dovrebbe fare un altro mestiere. Dopo un delitto così atroce”. Insegnare storia e filosofia, una storia di cui anche lui è stato protagonista. Magari i suoi alunni neppure lo ricorderanno, e infatti in molti anche sui social network lo difendono. Continua così la mamma di Marta:  “Lui non può essere un educatore di giovani, non può insegnare filosofia. In tutte le scuole dove è andato ad insegnare i genitori si sono ribellati ma non hanno potuto far niente. È la legge”.

“Il fatto che Marta Russo abbia studiato al liceo Cavour non mi crea alcun problema perché, lo ripeto, sono innocente . Sono un precario, ho bisogno di lavorare’’.

Sul web si è già scatenata la polemica: in molti lo difendono ma in tanti vorrebbero che avesse almeno la decenza di chiedere di poter insegnare in un’altra scuola.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.