Elezione Papa: i nomi di quattro possibili successori

Il Conclave si avvicina sempre di più. In seguito all’annuncio delle “dimissioni” del Papa Benedetto XVI, la Chiesa si sta mettendo all’opera per l’elezione del suo successore. Sì, perchè come ormai tutti sanno, la Santa Sede è ora senza una guida spirituale, che verrà ripristinata al più presto. E così, cresce sempre di più la curiosità dei credenti e non, sul nome di colui che rappresenterà Dio in Terra, divenendo Papa e guida spirituale della Chiesa cattolica. Pare dunque che il nuovo Papa sarà eletto tra quattro nomi:  l’ungherese Erdo, il franco canadese Ouellet, l’italiano Scola e il brasiliano Scherer. Non finisce qui, perchè alla Santa Sede manca anche il segretario di Stato, e dovrà essere proprio il futuro Papa ad eleggere il successore di Bertone. Anche in questo caso trapela un nome, quello dell’attuale nunzio degli Usa, monsignor Carlo Maria Viganò, l’ex segretario del Governatorato. Costui, era stato allontanato lo scorso anno in quanto aveva denunciato al Papa gravi irregolarità per quel che concerne la gestione finanziaria della Santa Sede. 

Intanto l’abdicazione di Ratzinger dal suo ruolo di guida spirituale della Chiesa, continuano a destare polemiche. Sicuramente viene da molti riconosciuto il suo gesto rivoluzionario e coraggioso al tempo stesso, ma sorge spontaneo il paragone con il più amato Wojtyla, il quale, nonostante la malattia aveva scelto di restare fino alla fine. Padre Lombardi pone però un freno alle critiche, dicendo che, mentre Papa Wojtyla aveva dato “la sua testimonianza di fede nella sofferenza“, l’ormai ex Papa Ratzinger ha riconosciuto i suoi “limiti della vecchiaia e del discernimento” nel portare avanti la “responsabilità che Dio gli aveva affidato“. Dunque, entrambi hanno dato dimostrazione di grande coraggio e fede. Ora sarà la volta del nuovo Papa. Sarà uno dei quattro possibili successori sopra citati?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.