Processo Sarah Scazzi, la sentenza: ergastolo per Cosima e Sabrina

Ieri sera verso le 22,00 la notizia: a Taranto la sentenza arriverà intorno alle 14,00 del 20 aprile 2013. C’era grande attesa, non si pensava che i giudici e la giuria ci avrebbero messo così tanto. La decisione a quanto pare è stata difficile da prendere ma alla fine il verdetto è questo: Cosima e Sabrina sono colpevoli. Pena ergastolo.

Sono passati quasi 3 anni dal 26 agosto 2010 giorno in cui la piccoa Sarah veniva uccisa. Più di un mese dopo la confessione di Michele Misseri che faceva trovare il corpo di Sarah in un pozzo nelle sue proprietà. Sabrina e Cosima si sono sempre dette innocenti mentre la colpa dell’omicidio era su Michele che da più di due anni si proclama colpevole. A causa delle sue mille versioni però nessuno ha voluto credergli.

La sentenza-Alle 14,00 i legali degli imputati e quelli della famiglia Scazzi sono in attesa: mancano pochi minuti alla sentenza. Fuori dal tribunale di Taranto invece all’arrivo di Michele Misseri succede di tutto: diverse persone si scagliano contro di lui. La rabbia è tanta, devono intervenire le forze dell’ordine.

Sono le 14,13 gli imputati entrano in aula e si attendono i giudici per la sentenza.

Misseri Michele 8 anni

La corte di assise ha condannato inoltre a sei anni di reclusione ciascuno per concorso in soppressione di cadavere Carmine Misseri e Cosimo Cosma, fratello e nipote di Michele Misseri. Due anni di reclusione sono stati inflitti all’ex difensore di Sabrina, Vito Russo, per intralcio alla giustizia. Per i tre favoreggiatori, la corte ha inflitto un anno di reclusione ciascuno ad Antonio Colazzo e Cosima Prudenzano e un anno e 4 mesi a Giuseppe Nigro, con pena sospesa.

ergastolo 2

4 responses to “Processo Sarah Scazzi, la sentenza: ergastolo per Cosima e Sabrina

  1. 8 anni per Misseri sono pochi, considerando che ha messo in atto molti depistaggi, cercando di prendere tutti per i fondelli. In ogni caso, giustizia è fatta.
    Riposa in pace, piccola Sara

  2. Bene l’ergastolo peccato che in Italia tra buona condotta e sconti vari e sempre troppo corto!!!Bisogna buttare via le chiavi!!!!!!persone del genere non devono circolare liberamente sono pericolose per la società!.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.