Napoli, trovato un uomo morto impiccato con le mani legate: omicidio

Un uomo è stato trovato impiccato e con le mani legate all’istituto Cesare Pavese di Napoli. È stato ritrovato morto, ma l’ipotesi principale è quella dell’omicidio. Stamattina, il corpo di un uomo è stato trovato impiccato a una scala antincendio dell’Istituto comprensivo Cesare Pavese di Napoli. L’uomo aveva le mani legate dietro la schiena e ciò ha fatto scartare sin da subito la tesi del suicidio. Sul caso sta indagando la polizia e si pensa a un efferato omicidio. Il cadavere dell’uomo, di cui ancora non sono state diffuse le generalità, è stato trovato nel cortile dell’istituto Pavese, in Via Domenico Fontana, a Napoli. L’uomo è stato trovato impiccato con una corda legata a una scala antincendio e con le mani legate dietro alla schiena. L’istituto, che comprende scuola dell’infanzia, primaria e secondaria, era stato chiuso negli scorsi giorni, così come tutte le altre scuole d’Italia, per le festività pasquali. Questa mattina aveva riaperto solo per le attività amministrative, mentre la ripresa delle lezioni è in programma domani. A ritrovare il corpo sono stati proprio degli impiegati dell’amministrazione scolastica. Dunque, a Napoli è stato trovato impiccato un uomo in un istituto scolastico. Morto con le mani legate, si pensa a un omicidio architettato da qualcuno che si è introdotto all’interno della scuola sapendo che era chiusa e avrebbe avuto modo di uccidere l’uomo indisturbato. Si sta verificando il passato dell’uomo per cercare di scoprire chi potesse avere un movente per agire contro di lui. Dall’amministrazione scolastica non hanno voluto commentare quanto visto poiché si dichiarano ancora sotto choc per la macabra scoperta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.