Calendario scolastico 2015-2016: ecco quando inizia la scuola in tutte le regioni

La scuola è finita da poche settimane ma ci si chiede già quando si tornerà sui banchi a studiare…Quando inizia la scuola in tutta Italia? E’ la domanda che si fanno le mamme ma non solo: tanta curiosità per i bambini alla loro prima volta e angoscia invece per i più grandi che vorrebbero avere più giorni di vacanza. Il calendario scolastico per il 2015-2016 è già disponibile con le date di inizio della scuola in tutte le regioni anche se ci potrebbero essere dei cambiamenti. Ogni regione e ogni scuola può scegliere in base all’autonomia scolastica la data di inizio del nuovo anno accademico scegliendo poi anche i giorni da destinare a vacanza e ponti vari durante tutto l’anno. Ma quando inizia quindi la scuola? Si va dalla prima settimana di settembre nelle regioni del nord alla metà del mese scendendo invece più a sud con la speranza che il mese di settembre riporti il bel fresco tipico dell’autunno anche se lo ricordiamo, fino al 21 settembre siamo ancora in estate! Ecco allora il calendario scolastico per il 2015-2016 con le date di inizio della scuola regione per regione, le date delle vacanze di Natale e le date per le vacanze di Pasqua.

IL CALENDARIO SCOLASTICO PER L’ANNO ACCADEMICO 2015-2016 CON LE DATE DI INIZIO DELLA SCUOLA IN TUTTE LE REGIONI DI ITALIA

GLI ALUNNI DEL NORD SEMPRE PIU’ SFORTUNATI- Anche quest’anno i primi a sentire il suono della campanella saranno gli alunni delle province del nord Italia; saranno le scuole di Bolzano, lunedì 7 settembre a dare il via alle danze. Tre giorni dopo, il 10, sarà la volta dei «cugini» di Trento. Al Sud l’unico «anticipatario» è il Molise che inaugura l’anno scolastico il 9 settembre.

QUALCHE GIORNO DI RIPOSO IN PIU’ PER GLI ALTRI– Tutti gli altri bambini e ragazzi potranno riposarsi ancora per una settimana: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Friuli Venezia-Giulia, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Sardegna, Sicilia, Umbria e Valle d’Aosta aprono il 14 settembre. Seguono le scuole di Emilia Romagna, Lazio e Toscana il 15, ultimi pugliesi e veneti il 16 settembre. A Milano, come già l’anno scorso, diverse scuole apriranno in anticipo (fra l’8 e il 9 settembre) per cercare di andare incontro alle esigenze delle famiglie.  Le date di inizio possono in ogni caso variare come detto in precedenza in base alle decisioni dei presidi delle varie scuole.

LE VACANZE DI NATALE PER IL 2015-2016

Per quanto riguarda le vacanze di Natale si andrà sempre fino al 21 dicembre anche se il 22 è martedì, qualche scuola potrebbe anticipare nella scelta di andare prima in vacanza. Il 6 gennaio ancora vacanza e cade di mercoledì, con grande probabilità si torna tutti in classe giovedì 7 gennaio 2016.

LE VACANZE DI PASQUA PER IL 2016

Per quanto riguarda Pasqua invece quest’anno cadrà nel mese di marzo, la tipica Pasqua che cade con grande anticipo. Le vacanze quindi varieranno in base alle scelte delle scuole ma si va tra il 24 marzo e poi per la fine del mese tutti di nuovo in classe.

I PONTI CON LE FESTIVITA’

Iniziamo dal mese di novembre, il primo, giorno di Ognisanti cade di domenica per cui nessuna vacanza mentre si potrebbe restare a casa lunedì 2. Probabile ponte invece per l’immacolata che cade di martedì le scuole potrebbero restare chiuse il 7 e l’8 dicembre. Per quanto riguarda il primo maggio cadrà di domenica, nessun giorno di vacanza quindi. Potrebbe esserci un ponte il 2 giugno che cade di giovedì ma saranno sempre le scuole a decidere.

2 responses to “Calendario scolastico 2015-2016: ecco quando inizia la scuola in tutte le regioni

  1. Che angoscia per questi ragazzi già si parla di scuola,Vi ricordate quando la scuola riapriva il 1 ottobre? Quelle si che erano estate lunghe e calde senza preoccuparsi di fare i compiti x le vacanze, ma dove siamo adesso, si fa a gara a chi riapre prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.