Parla Gina, l’amica di penna di Bossetti: dopo le lettere spinte, la sua verità

In queste ultime settimane di è molto parlato delle lettere che Massimo Bossetti avrebbe scritto in cercare alla detenuta Gina, lettere pubblicate poi anche da diversi giornali, dopo l’esclusiva di Giallo. E si è parlato del fatto che, dopo la pubblicazione delle missive, Bossetti abbia scritto un’altra lettera, ma questa volta a sua madre e a sua sorella, per annunciare un gesto estremo a causa della vergogna provocata da questa storia. Oggi però, leggendo un servizio dedicato a questa vicenda proprio sulla rivista Giallo, scopriamo che Bossetti non avrebbe smesso di scrivere le lettere a Gina. A parlare, sarebbe stata proprio Gina che dal carcere, avrebbe raccontato la sua versione dei fatti in merito a questa storia, commentando anche l’atteggiamento di Bossetti.

LEGGI QUI IL CONTENUTO DELLE LETTERE DI BOSSETTI A GINA

“Non avevo capito l’altra faccia di Bossetti. Mi meraviglio che la sua difesa non abbia mai preso in considerazione la possibilità di chiedere un accertamento sul suo profilo psicologico. In carcere è consuetudine che i detenuti si scambino lettere di solidarietà. Lo abbiamo fatto anche io e Bossetti. Però lui si è fatto prendere un po’ troppo la mano, tanto che continua a scrivermi ancora adesso che la vicenda è finita sui giornali. Credo che quella di Bossetti sia una sorta di vendetta nei confronti di Marita, dopo aver saputo che lei lo tradiva. ” Queste sarebbero le parole di Gina, secondo la indiscrezioni trapelate dal carcere di Bergamo. E ancora la donna avrebbe aggiunto: “Mi dispiace essere stata strumentalizzata. Sono una madre, ho commesso i miei errori ma non voglio più essere tirata in ballo in questa storia”.

Bossetti quindi continuerebbe ancora a scrivere a Gina e lo farebbe solo perchè, secondo quanto era emerso pochi giorni dopo l’arresto dell’uomo, sua moglie Marita, lo aveva tradito. Ai tempi infatti si chiese di mettere e verbale degli scontrini e delle ricevute che dimostravano come Marita non fosse fedele a suo marito, circostanza sempre smentita dalla Comi, bisogna ricordarlo.

One response to “Parla Gina, l’amica di penna di Bossetti: dopo le lettere spinte, la sua verità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.