Montopoli, 27enne trovato morto in casa dagli amici: è stato ucciso da quattro colpi di pistola


montopoli, 27enne trovato morto

A Montopoli Valdarno, un uomo è stato ucciso a 27 anni a colpi di pistola. Sono almeno tre i colpi che l’hanno colpito alla testa e altri sul corpo, in particolare sulla gamba sinistra. Secondo le ultime notizie, si sta indagando per omicidio. Il suo cadavere è stato trovato sabato sera, 10 novembre, a Casteldelbosco, precisamente nel comune di Montopoli Valdarno. A scoprire il corpo senza vita di Giuseppe Marchesano, stando a ciò che si legge sui quotidiani, sono stati gli amici, i quali hanno iniziato a cercarlo intorno all’ora di cena.

GIALLO A MONTOPOLI, TROVATO IL CORPO SENZA VITA DI UN 27ENNE ULTIME NOTIZIE: SI INDAGA PER OMICIDIO

A Casteldelbosco, nel comune di Montopoli Valdarno, è stato trovato il corpo senza di vita di un uomo di 27 anni, Giuseppe Marchesano, nella serata di sabato. Sul cadavere c’erano segni di colpi d’arma da fuoco, di cui almeno tre che l’hanno raggiunto alla testa. Ma non solo, la vittima è stata anche colpita in altre parti del corpo, precisamente alla gamba sinistra. Al momento si sta indagando per omicidio. A trovare il corpo senza vita sono stati gli amici. L’uomo non rispondeva alle chiamate e così sono iniziate le ricerche intorno all’ora di cena dello scorso sabato. Era stato visto vivo venerdì sera. Non appena sono entrati nella sua abitazione, gli amici l’hanno trovato a terra senza vita. Così, hanno subito chiamato il 118. Ma i soccorsi non hanno potuto far nulla per salvarlo.


Le ultime notizie rivelano che i carabinieri stanno indagando per capire chi possa averlo ucciso. Venerdì 9 novembre, i vicini affermano di aver sentito dei colpi di arma di fuoco. Ora, però, l’assassino avrebbe un giorno intero di vantaggio sulle forze dell’ordine. Tutta l’area della casa è stata delimitata dagli inquirenti, al fine di trovare degli indizi utili per risolvere il caso. Tra i particolari che sono già emersi dalle indagini, uno riguarda la casa. Infatti, sappiamo che non sono stati trovati dei segni di effrazione sulle porte. La mattina di ieri, 11 novembre, i carabinieri sono tornati nuovamente nell’abitazione per un altro sopralluogo. L’arma utilizzata per l’omicidio di Giuseppe Marchesano non è stata trovata, ma dovrebbe trattarsi di una pistola.


Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close