Positiva al COVID19 parte da Pavia prende 2 aerei e taxi, la denuncia del sindaco di Modica: “Fatto gravissimo”

E’ indignato, il sindaco di Modica e ha ragione di esserlo dopo quello che è successo nella sua cittadina. Un racconto che sembra surreale quello che ha fatto Ignazio Abbate dai social ma che corrisponde alla realtà, un sindaco non avrebbe motivo di mentire. La storia è quella di una donna che era risultata positiva al Covid-19 dopo l’accertamento in Lombardia, regione nella quale si trovava ( e probabilmente risiedeva). La donna però ha preso un aero, o meglio un primo aereo per raggiungere Roma. Poi ha voluta per la Sicilia. Dall’aeroporto ha preso anche un taxi. Ha violato ogni norma, ogni regola e il sindaco ha deciso di denunciare questo comportamento che non ha scusanti.

LA DENUNCIA DEL SINDACO DI MODICA: DA PAVIA IN SICILIA NONOSTANTE FOSSE POSITIVA

«La donna stava già male – dice in un video messaggio su Facebook il sindaco di Modica – perchè aveva la febbre. Ha preso due aerei da Milano a Roma e poi a Catania ha preso un taxi che l’ha portata sino a Modica. Nessuno l’ha controllata, nessuno si è accorto che aveva la febbre. Eppure la donna era positiva e malata. Ora è ricoverata in ospedale nell’ospedale ‘Maggiorè di Modica».

«Al momento preghiamo per lei che tutto vada bene – conclude il sindaco – ma siamo costretti a denunciarla per attentato alla salute pubblica. Quello che ha fatto è di una gravità inaudita se gli eventi dovessero essere confermati dagli inquirenti».

Il sindaco quindi per il momento si limita a denunciare ma precisa che tutto gli spostamenti dovranno poi essere confermati anche dalle forze dell’ordine che hanno preso in mano l’indagine anche per capire come sia stato possibile muoversi dalla Lombardia alla Sicilia senza che nessuno fermasse prima la donna. E’ anche importante comprendere quando sia successo, perchè le maglie si sono fatte più strette solo nelle ultime settimane. E per il sud questo potrebbe essere il principale problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.