Omicidio nonna Rosina, parla l’ex marito della figlia: non esclude la colpevolezza di Arianna Orazi

omicidio nonna Rosina

Nuovi indizi sull’omicidio di nonna Rosina, la donna quasi ottantenne trovata priva di vita nella sua casa di Montecassiano, la sera della vigilia di Natale. Sono molte le ombre su questa vicenda con gli inquirenti che hanno inserito nel registro degli indagati la figlia della donna, Arianna Orazi, il marito della donna Enrico, 78 anni, e il nipote Enea Simonetti. Figlia e marito di nonna Rosina avrebbero dichiarato di essere stati anche loro ostaggio di un rapinatore che si sarebbe introdotto in casa la sera del 24 dicembre uccidendo la donna. Ma ci sono molte cose che non tornano. Per esempio il marito della vittima e la figlia sarebbero usciti praticamente illesi dalla violenta aggressione in cui nonna Rosina avrebbe invece perso la vita ( Arianna ha riportato solo un lieve ematoma sul braccio). Adesso, una nuova testimonianza apre nuovi varchi nelle indagini. A parlare è l’ex marito della figlia, in una intervista rilasciata a Pomeriggio 5. Ma non solo, sono infatti arrivati anche i primi risultati dell’autopsia: nonna Rosina prima di essere uccisa sarebbe stata massacrata di botte.

E’ possibile che l’intruso abbia usato tanta violenza contro una donna di 80 anni, mentre non abbia fatto nulla agli altri presenti in casa?

Omicidio nonna Rosina, parla l’ex marito della figlia

Gli inquirenti hanno indagato sulla famiglia della donna che a quanto pare stava attraversando notevoli problemi economici. Nonna Rosina avrebbe venduto alcuni oggetti preziosi per raccogliere qualche soldo. Ma cosa è successo davvero la sera della vigilia? L’ex marito della figlia Arianna, contattato da una delle inviate del programma di Barbara D’Urso, ha parlato di forti contrasti tra nonna Rosina e sua figlia. “A volte andavano d’accordo, altre volte invece litigavano in modo molto aggressivo“. Poi l’uomo dà la sua personale versione dei fatti, dicendo che secondo lui si è trattato di un violento litigio in famiglia finito male. “Sicuramente si sono bisticciate, qualcosa è successo“. Alla base del litigio, secondo l’ex marito di Arianna, i soldi. “Tanto si litiga sempre per quelli, Arianna poi è una che non va mai contraddetta, si sente il Padre Eterno ma il Padre Eterno non è“.

Sul finale dell’intervista, poi, l’uomo lascia intendere che la figlia di nonna Rosina, accecata dall’ira, potrebbe essere stata anche stata in grado di compiere una simile atrocità, uccidendo la madre. Una intervista molto forte che apre nuovi scenari. Attualmente, la figlia della donna insieme al marito e al nipote restano sulla lista degli indagati. Un vicino di casa della donna, infine, ha dichiarato di sapere che nonna Rosina si fosse rivolta a un centro anti violenza per denunciare alcune violenze subite in casa dentro le mura domestiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.