Papa Francesco vuole incontrare Putin: “Faccio quello che posso”

papa francesco

Papa Francesco è pronto ad agire. La guerra in Ucraina è iniziata da un mese e mezzo e i tentativi da parte della chiesa di mediare sarebbero stati diversi, come ha rivelato il pontefice. Sin dall’inizio di questa triste pagina dell’Europa, anche Zelensky aveva chiesto l’aiuto di Papa Francesco, invitandolo ad andare a Kiev, convinto che Putin si sarebbe fermato se il Pontefice fosse stato nella capitale ucraina. Papa Francesco ha fatto il punto e ha spiegato: “A Kiev per ora non vado.” Ma sembrerebbe essere pronto a fare il possibile per fermare questa guerra, anche incontrare Putin.

Papa Francesco pronto a partire per Mosca

 “Ho inviato il cardinale Michael Czerny, e il cardinale Konrad Krajewski, che si è recato lì per la quarta volta. Ma io sento che non devo andare. Io prima devo andare a Mosca, prima devo incontrare Putin” ha detto il Papa. E ancora: “Ma anche io sono un prete, che cosa posso fare? Faccio quello che posso. Se Putin aprisse la porta”. Queste le parole di Papa Francesco mentre fa il punto sui tentativi del Vaticano per fermare il conflitto in Ucraina.

Il Pontefice, in un colloquio con il Corriere della Sera, ha proseguito: “Il primo giorno di guerra ho chiamato il presidente ucraino Zelensky al telefono, Putin invece non l’ho chiamato. L’avevo sentito a dicembre per il mio compleanno ma questa volta no, non ho chiamato. Ho voluto fare un gesto chiaro che tutto il mondo vedesse e per questo sono andato dall’ambasciatore russo. Ho chiesto che mi spiegassero, gli ho detto ‘per favore fermatevi'”.

Il Papa ha spiegato che si aspettava una risposta da Putin, per questo incontro, già diverse settimane fa e poi ha aggiunto:  “Non abbiamo ancora avuto risposta e stiamo ancora insistendo, anche se temo che Putin non possa e voglia fare questo incontro in questo momento. Ma tanta brutalità come si fa a non fermarla? Venticinque anni fa con il Ruanda abbiamo vissuto la stessa cosa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.