Il rimorchiatore italiano sequestrato lascia Tripoli


Il rimorchiatore italiano con a bordo 8 italiani si sposta dal porto Tripoli, è presumibile che a bordo ci siano uomini armati

Flash News – L’Ansa aveva fatto presente questa mattina che l’equipaggio di un rimorchiatore d’altura italiano è stato trattenuto nel porto di Tripoli da uomini armati. Secondo le fonti, le persone a bordo sarebbero otto italiani, due indiani e un ucraino. I fatti, secondo le informazioni disponibili, si sarebbero verificati ieri pomeriggio, quando il rimorchiatore stava sbarcando a Tripoli dei lavoratori libici. Alcuni uomini armati, tra cui uno che si sarebbe qualificato come il comandante del porto, hanno fermato l’equipaggio, impedendo al rimorchiatore di ripartire. Gli italiani e gli altri si troverebbero tuttora a bordo.

E’ notizia di pochi minuti fa quella che il rimorchiatore italiano sequestrato ha lasciato lo scalo diretto, probabilmente verso una piattaforma petrolifera. Al momento il natante non risulta essere scortato da navi della marina libica, ma è presumibile che a bordo si trovino uomini armati, forse gli stessi che hanno fermato l’equipaggio.

Sara Moretti


2 commenti su “Il rimorchiatore italiano sequestrato lascia Tripoli”

  1. 20 Marzo 2011

    […] Difesa Ignazio La Russa: “Siamo a disposizione per un’evacuazione del personale del rimorchiatore bloccato in Libia con ogni strumento possibile“. Il ministro aggiunge che il rimorchiatore si […]

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close