Afghanistan, feriti 4 militari italiani

Quattro militari italiani sono rimasti feriti in Afghanistan a causa di una bomba rudimentale esplosa durante un pattugliamento. A riferirlo fonti della Difesa che hanno anche assicurato che i quattro militari non sarebbero in gravi condizioni e per il momento sono ricoverati nell’ospedale militare di Farah. Secondo il comando militare ad Herat, il fallito attentato alle forze italiane, ha coinvolto anche un interprete afgano, rimasto ferito lievemente.

Tutto è accaduto questa mattina mentre i militari svolgevano normale attività di pattugliamento della zona assegnata alle forze italiane, insieme alle forze di sicurezza afgane, per la messa in sicurezza del territorio. La missione di stamane prevedeva anche un incontro con le autorità locali del villaggio, nella zona di Bala Balouk. Un naturale pattugliamento, invece i militari sono stati attaccati da colpi di mortaio, che non hanno causato danni, ma, quando si sono diretti verso l’origine del  fuoco, sono stati coinvolti nell’esplosione di un ordigno improvvisato. Le forze militari di stanza ad Herat hanno assicurato che al momento nessuno dei quattro militari colpiti è in pericolo di vita.

L’attentato alle forze italiane, segue quello di ieri che ha visto la morte di 38 militari, di cui 31 statunitensi e 7 afgani, a causa dell’esplosione di un elicottero Chinook, abbattuto da un razzo. Quest’attentato è stato rivendicato da fonti talebane.

Questa nuova escalation di attacchi ai contingenti militari internazionali, presenti nel territorio afgano, ha preso il via da quando le nazioni hanno reso noto le date in cui lasceranno il paese nelle mani dei nuovi contingenti militari afgani e alla polizia locale.

Teresa Corrado

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.