Libia ultime notizie, Gheddafi al confine con l’Algeria

Libia ultime notizie-Si dibatte ancora su dove sia nascosto Muammar Gheddafi e da dove possa impartire ordini ai suoi fedelissimi che continuano a combattere per il loro capo, il loro indiscusso rais. Secondo militanti del Cnt, il rais sarebbe nascosto vicino al confine con l’Algeria, nella zona di Gadames e sarebbe protetto da tuareg fedeli al rais. Invece i due figli sarebbero all’interno delle due roccaforti che resistono in Libia, Saif al Islam starebbe all’interno della città di Bani Walid, mentre suo fratello Mutassim guiderebbe le forze di resistenza a Sirte. I vertici del Cnt sono convinti di questa divisione di compiti all’interno della famiglia del colonnello e spiegherebbe anche la tenacia con cui i lealisti libici continuano a contrastare le forze ribelli che si stanno sforzando ormai da settimane, per riuscire ad entrare e conquistare le due città divenute ormai il simbolo delle resistenza e del martirio richiesto da Gheddafi ai suoi uomini.

Un combattimento che proprio il rais ha definito interminabile, che metterà sicuramente il paese in ginocchio, se non si riuscirà a giungere ad una vittoria definitiva che i ribelli stanno cercando in tutti i modi.

Da tempo, infatti, continuano gli accerchiamenti alle ultime roccaforti di Gheddafi e non disdegnano nemmeno i dialoghi e le trattative con chi continua ad essere fedele al rais. Secondo fonti del Cnt, molte sarebbero quelle cominciate con le tribu ancora fedeli a Gheddafi e con le forze di lealisti che continuano a difendere i punti strategici delle zona ancora in mano alle forze militari. Ma il Cnt è anche convinto che i tre, anche se in posizioni diverse, hanno intenzione di abbandonare la Libia e di rifugiarsi, molto probabilmente in Niger, lo Stato che più si è reso disponibile al colonnello Gheddafi. La famiglia del rais è divisa tra chi continua a combattere in Libia e chi, invece, come la moglie Safia, la figlia Aisha e i figli Hannibal e Mohammed si sono rifugiati ormai dalla fine di agosto in Algeria, da dove, la figlia, continua a sostenere il padre e le milizie che gli sono ancora fedeli perché caccino dalla terra libanese gli stranieri della Nato e i ribelli. Il Cnt, però, non è nuovo a dichiarazioni certe sulla posizione del rais e su quella dei suoi figli, la certezza avverrà solo quando questi saranno effettivamente catturati

Teresa Corrado

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.