Elicottero caduto a Londra, due morti e tanta paura

Poteva davvero essere una tragedia di grande portata ma il bilancio per fortuna non è devastante. Ci sono due vittime, è vero, non avremmo voluto parlare di morti ma di fronte a quello che è successo Londra può ritenersi fortunata. Ieri mattina la città finisce nel caos: un elicottero urta contro una gru in cima a un palazzo e precipita sulla stazione. Scoppia subito un incendio nel quale sono coinvolte decine di persone. Il traffico è paralizzato, la città nel panico e tutto il modo si ferma a guardare quello che sta succedendo in Gran Bretagna con il terrore che si possa trattare di un attentato ma per fortuna così non è.

Il bilancio come vi abbiamo già detto è di due morti, uno dei quali è il pilota dell’elicottero. L’uomo probabilmente non ha visto a causa della nebbia la gri che si travava sul palazzo in costruzione e l’ha urtata provocando così l’incidente. Centinaia le persone che hanno assistito impotenti a quello che è successo, erano le otto di mattina, orario di punta tra persone che stavano andando a lavoro e la scuola. In più come se non bastasse l’elicottero è finito sulla stazione dei treni. Poteva davvero essere una tragedia di grande portata. Con pochi metri di differenza infatti il velivolo sarebbe potuto finire su un treno che trasportava migliaia di persone.

Il primo ministro Cameron in Parlamento si è detto affranto per quello che è successo ma è già polemica su un vecchio argomento che ogni tanto torna a galla e purtroppo in queste occasioni ancora di più Bisogna rivedere la legge sui troppi velivoli che sorvolano i cieli di Londra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.