Ultime notizie dalla Francia: nuovi blitz a Charleville, forti esplosioni e sparatoria in corso

Ultime notizie da Parigi ma non solo: la stampa francese sta battendo alcune news che riguardano un nuovo blitz che sarebbe in corso proprio in questi minuti in Francia ma non a Parigi. Le prime notizie come spesso accade si apprendono dai social: alcune persone infatti hanno sentito una forte esplosione e come spesso capita in questi casi il tam tam è inizia proprio sui social. La notizia è stata già battuta dalle agenzie italiane che riportano: un vasto blitz di polizia è in corso a Charleville, nelle Ardenne francesi. Nel raid, riferiscono i media francesi, è stata udita una forte esplosione.

LE ULTIME NOTIZIE DA PARIGI IN TEMPO REALE: UN NUOVO BLITZ IN FRANCIA MA A CHARLEVILLE

Ore 17,30- Per ora si parla solo di una forte esplosione udita da molte persone ma non si riesce a capire che cosa stia succedendo. Pare che durante il blizt sia stato arrestato un cittadino francese che di recente si era convertito all’Islam, queste le prime notizie riportate sui media francesi. Ci sarebbe in corso una sparatoria.

Nel frattempo anche il mondo della politica si muove. E il Belgio sembra essere uno stato molto interessato a quello che sta accadendo dopo i recenti avvenimenti. Il primo ministro belga Charles Michel ha annunciato il proposito del governo di modificare la Costituzione per estendere il periodo di tempo (da 24 a 72 ore) in cui una persona può essere detenuta senza che venga formulata nessuna accusa a suo carico (e quindi abbia diritto ad una difesa). Inoltre Michel a previsto l’adozione del Pnr, registro passeggeri, su aerei e treni ad alta velocità, senza aspettare le decisioni dell’Ue.

LA PAURA DELLA FRANCIA: POSSIBILE CHE I TERRORISTI ABBIANO DELLE ARMI CHIMICHE

La paura di altri attentati è grande e infatti nelle prossime ore sono previsti altri blitz perchè il nemico va battuto sul tempo. La novità delle ultime ore riguarda la possibilità che i terroristi possano iniziare a usare anche delle armi chimiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.