Tragedia Israele, più di 40 morti durante raduno religioso sul Monte Meron

Tragedia Israele, più di 40 morti durante raduno religioso

Tragedia in Israele dove oltre 40 persone (44, stando alle prime indiscrezioni) sono morte durante un raduno religioso che si è tenuto a Meron. Erano più di 100mila le persone presenti ed è proprio il sovraffollamento una delle possibili cause del cedimento della gradinata che avrebbe provocato il panico e il fuggi fuggi generale.

Il raduno di massa ebraico sul monte Meron, in Galilea, si è dunque trasformato in una vera e propria tragedia con il numero dei morti che potrebbe ancora salire. Tantissimi anche i feriti, rimasti schiacciati quando la folla ha cominciato a fuggire all’impazzata, impaurita dal grande tonfo dovuto appunto al cedimento della gradinata. Ma andiamo con ordine cercando di ricostruire questa triste vicenda sulla quale adesso gli inquirenti stanno indagando per individuare eventuali colpevoli.

Tragedia Israele, più di 40 morti durante un raduno

Al pellegrinaggio, tenutosi sul Monte Meron, intorno alla presunta tomba del rabbino Yochai, erano 100mila le persone presenti. Secondo le fonti locali, le autorità avevano però consentito la presenza “solo” di 10mila persone. Ancora da ricostruire le dinamiche che invece avrebbero consentito a molte più persone di essere presenti nonostante l’allestimento di personale addetto ai controlli.

Secondo gli organizzatori del pellegrinaggio, più di 650 autobus sarebbero stati organizzati per fare raggiungere il Monte Meron da tutto il paese. Almeno 30mila persone, dunque, avrebbero raggiunto la meta del pellegrinaggio con mezzi pubblici. La tomba del rabbino Yochai, un talmudista del II secolo dell’era cristiana cui viene attribuito il merito di aver scritto lo Zohar, è una delle mete di pellegrinaggio più gettonate in Israele. Si trova appunto sul Monte Meron, o Har Meron, a 1.208 metri sul livello del mare: il punto più alto dell’intero paese.

La massa, che si è accalcata intorno alla tomba, avrebbe provocato il cedimento di una gradinata. Le persone sarebbero così scivolate verso il basso, trascinando con loro altre persone.

( in questo video una immagine di quello che è successo prima del crollo)

Tragedia Israele: molti feriti gravi schiacciati nel fuggi fuggi

Non solo più di quaranta morti. Il bilancio della tragedia in Israele parla anche di moltissimi feriti, alcuni dei quali purtroppo gravi. I numeri resi disponibili dalle autorità locali parlano chiaro: 150 persone ferite di cui 6 in condizioni critiche, 18 in condizioni gravi, otto in condizioni moderate e 80 feriti leggeri. Sono state oltre 250 le ambulanze arrivate sul luogo della tragedia per prestare i primi soccorsi. Sei gli elicotteri intervenuti, secondo quanto riportato dal Jerusalem Post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.