Pensioni ultime notizie, scivolo di 5 anni per le imprese: ecco come funziona


pensioni scivolo

Pensioni ultime notizie, ecco come funziona lo scivolo di 5 anni per le imprese. Si tratta della possibilità che le aziende hanno di poter “licenziare” i dipendenti che si trovino ad un massimo di 60 mesi dal diritto alla pensione di vecchiaia, che devono aver maturato il requisito contributivo minimo. Il maxi-scivolo è possibile per le imprese con più di mille dipendenti. Questa opzione è prevista da un emendamento al Dl Crescita, che è stato approvato dalle commissioni Bilancio e Finanze della Camera. Lo scivolo per le pensioni concesso alle aziende, rientra nel contratto di espansione da attuare nel contesto di un percorso di rinnovamento tecnologico aziendale. Dunque possono essere previste anche delle riduzioni all’orario di lavoro al fine di effettuare nuove assunzioni. Scopriamo cosa dice l’emendamento e chi sono i lavoratori interessati dallo scivolo per andare in pensione a seguito della risoluzione del contratto di lavoro.

PENSIONI ULTIME NOTIZIE SCIVOLO PER LE IMPRESE: ECCO COME FUNZIONA E CHI PUÒ USUFRUIRNE

Si era già parlato qualche settimana fa di questo emendamento, con la possibilità di un maxi-scivolo per le imprese. Ora l’emendamento è giunto alla sua versione definitiva che prevede uno scivolo per le pensioni di 5 anni. In precedenza si era parlato di due anni in più. I fondi per attuare questo emendamento, e dunque lo scivolo di 5 anni per le imprese con più di mille dipendenti, verranno recuperati da quelli previsti per le pensioni quota 100.

COME FUNZIONA IL MAXI-SCIVOLO PER LE AZIENDE E I LAVORATORI CHE VANNO IN PENSIONE

L’obiettivo è quello di incentivare un’innovazione aziendale, sia delle risorse lavorative che delle tecnologie. Si possono anche prevedere delle riduzioni dell’orario lavorativo per favorire l’assunzione di nuovo personale. Per poter usufruire del maxi-scivolo, le aziende dovranno presentare un dettagliato programma relativo alle nuove assunzioni che si intendono fare.

Ma come funziona? Grazie a questo maxi-scivolo di 5 anni, le aziende possono risolvere il rapporto di lavoro tramite un’indennità mensile che può però essere liquidata anche in un’unica soluzione. L’importo destinato ai lavoratori, viene calcolato sulla base dell’assegno pensionistico lordo maturato al momento della cessazione del contratto con l’azienda.

Insomma, questo emendamento va ad integrare le possibilità di pensionamento anticipato ad oggi esistenti. Rientra nel piano di favorire l’uscita dei lavoratori portando ad un turnover delle forze lavoro all’interno delle aziende. Resta da capire se il piano funzionerà aiutando molti giovani a poter entrare nel mondo del lavoro con garanzie maggiori rispetto a quelle ad oggi esistenti.

Leggi altri articoli di Economia

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

 

Close