Opzione Donna 2021: requisiti per andare in pensione anticipata

opzione donna 2021

L’Opzione Donna è stata confermata come possibilità valida per andare in pensione anticipata anche nel 2021 a patto di essere in possesso di alcuni specifici requisiti previsti dall’Inps e che sono considerati assolutamente necessari. Solo alcune categorie di lavoratrici, infatti, possono scegliere di andare in pensione prima del tempo. Scopriamo allora quali sono i requisiti utili per andare in pensione anticipata con l’Opzione Donna 2021.

Opzione Donna 2021: requisiti necessari

Con la legge del 30 dicembre 2020, l’Opzione Donna è stata rinnovata anche per l’anno che da poco è cominciato. Possono accedere a questa possibilità le donne in possesso dei seguenti requisiti:

  • anzianità contributiva minima di 35 anni al netto dei periodi di malattia, disoccupazione o prestazioni equivalenti. Per tale requisito è valutabile la contribuzione versata o accreditata a qualsiasi titolo a favore dell’assicurata
  • certificazione di avvenuta cessazione del rapporto di lavoro dipendente. Non è prevista invece la cessazione dell’attività svolta in qualità di lavoratrice autonoma
  • età anagrafica minima di 58 anni per le lavoratrici dipendenti e di 59 anni per le lavoratrici autonome. Opzione donna è stata estesa dunque alle nate fino a dicembre 1962 e fino a dicembre 1961 in base alla tipologia di incarico

La prima decorrenza valida per coloro che hanno maturato i requisiti entro il 31 dicembre 2020 è quella del “1° febbraio 2021 se la pensione è liquidata a carico dell’Assicurazione Generale Obbligatoria e delle forme sostitutive di questa, e del 2 gennaio 2021 se è a carico delle forme esclusive della Ago“, come dichiarato dalla stessa Inps che si occuperà dell’erogazione della pensione anticipata una volta verificato che le richiedenti siano in possesso dei requisiti necessari per fare domanda.

L’Opzione Donna 2021 resta dunque una possibilità concreta da sfruttare per alcune categorie di lavoratrici. In un primo momento sembrava che questa possibilità potesse non essere presa in considerazione per il 2021 e invece è stata confermata tra le opzioni per andare in pensione anticipata esclusivamente dedicata alle donne. Ora si dovrà cercare di capire se la proroga potrà essere estesa fino al 2023.

Per conoscere nei dettagli la vostra situazione contributiva e capire se siete in possesso dei requisiti per accedere all’Opzione Donna nel 2021, il consiglio è quello di rivolgervi sempre a un esperto del settore che saprà fornirvi tutte le indicazioni utili per capire come muovervi. Il mondo delle pensioni nasconde sempre molte insidie, affidarsi a un professionista può fare in questo senso la differenza per non incappare in brutte sorprese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.