Bonus baby sitter 2021, ampliata la platea dei beneficiari: chi può chiederlo

Bonus baby sitter 2021, ampliata la platea dei beneficiari: chi può chiederlo

Occupiamoci del bonus baby sitter 2021 che da poco tempo è stato esteso a una platea più ampia di beneficiari. Molte più persone, dunque, possono attualmente usufruire di questo incentivo fissato dal Governo per andare in soccorso alle famiglie che si trovano in difficoltà nell’organizzazione del lavoro e dei figli e che hanno dunque bisogno di un aiuto “esterno” per portare avanti tutti gli impegni professionali e di vita privata.

Il bonus baby sitter 2021 consiste in una somma di denaro da impiegare per i figli che potranno così frequentare centri estivi oppure essere badati da una tata a prezzo decisamente più vantaggioso per i genitori che non dovranno accollarsi per intero spese che, di base, non sono mai troppo basse.

Bonus baby sitter 2021 ultime notizie: a chi spetta

I destinatari di questa misura a sostegno delle famiglie sono i dipendenti privati, gli iscritti alla Gestione Separata e i lavoratori autonomi. Ancora, il contributo viene riconosciuto anche ai dipendenti del settore sanitario, pubblico e privato accreditato, e al personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico impiegato per le esigenze connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19. Molte dunque sono le persone che potranno usufruire del bonus che potrà avere una cifra variabile e arrivare – per i dipendenti impegnati nella emergenza epidemiologica – fino a 1.000 euro.

Bonus baby sitting 2021, come fare domanda

Fare domanda per il bonus baby sitter 2021 non è troppo complicato anche per chi non ha molta dimestichezza con la tecnologia e con internet. Si può richiedere il bonus direttamente dal sito ufficiale dell’Inps utilizzando lo specifico servizio dedicato alla richiesta del bonus on line. Sarà proprio l’Inps infatti a valutare l’esistenza dei requisiti minimi richiesti e eventualmente a erogare il bonus a chi ne ha fatto richiesta in tempi che saranno poi comunicati ai diretti interessati attraverso il sito stesso dell’Inps, nella sezione MyInps in cui sarà possibile trovare tutte le informazioni utili sulla propria posizione.

Ricordiamo che per poter avere accesso a questo importante sostegno da parte del Governo, messo a punto nell’inverno che ci siamo lasciati alle spalle, in piena pandemia, occorre avere figli al di sotto dei 14 anni di età. Il bonus baby sitter può essere impiegato per l’acquisto di servizi di baby-sitting o di servizi integrativi per l’infanzia. Una misura importante che può essere cumulabile anche con il bonus asilo nido 2020 ovvero quel sostegno pensato per i genitori che vogliano mandare i propri figli all’asilo fin dai primi mesi di vita.

One response to “Bonus baby sitter 2021, ampliata la platea dei beneficiari: chi può chiederlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.