E’ giallo a Terni: due amici minorenni ritrovati morti nelle loro case dopo una serata insieme

Un vero e proprio giallo arriva da Terni. Questa mattina, presto, in due case diverse due tragedie simili. I genitori di due ragazzi li hanno trovati morti nelle loro stanze. Case diverse, quartieri diversi ma una cosa in comune: i due ragazzi avevano passato la serata insieme. Un vero mistero avvolge la morte dei due giovanissimi, un mistero che potrà essere rivelato solo dopo l’esito degli esami autoptici che daranno, si spera, le risposte del caso.

E’ GIALLO A TERNI: DUE AMICI RITROVATI MORTI NELLE LORO STANZE

 Tutte le ipotesi, al momento, sono aperte. I due ragazzi avevano uno 15 e uno 16 anni. Nella giornata di lunedì avevano trascorso la giornata insieme, con anche altri amici. Sui corpi dei due ragazzi non ci sono segni di violenza che lascino quindi pensare a una morte violenta avvenuta per un qualche motivo particolare. I quartieri in cui è avvenuta la tragedia sono quelli di San Giovanni e Villa Palma. In queste ore saranno ascoltate le altre persone che hanno trascorso la serata insieme ai due minori che questa mattina sono stati ritrovati morti nelle loro stanze.

Secondo quanto riferiscono i media locali, entrambi i ragazzi deceduti questa mattina, non soffrivano di patologie particolari e stavano bene. Continuano in queste ore le audizioni degli amici che hanno visto prima della tragedia i due ragazzini per capire se abbiano potuto fare qualcosa che ha compromesso la loro salute, tanto da portarli alla morte.  Gli investigatori non escludono che i decessi siano legati all’assunzione di droga.

Nel frattempo si aspettano i risultati di tutti i test effettuati che potranno arrivare nelle prossime ore per capire quale sia stato il motivo della morte dei due ragazzi.

Le due giovani vittime – si legge nella nota dei carabinieri e della Procura – avrebbero trascorso la serata di ieri insieme pertanto gli inquirenti, sotto la direzione di Raffaele Pesiri e la supervisione di Alberto Liguori, rispettivamente pubblico ministero e procuratore della Procura della Repubblica presso il tribunale di Terni, stanno ripercorrendo a ritroso quanto fatto nelle ultime ore dai minori, scandagliando a fondo il contesto delle loro amicizie”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.