Caso Denise Pipitone, Milo Infante fa chiarezza sulle segnalazioni: molti dubbi

Cari amici, raccolgo l’invito alla prudenza che Piera Maggio e Pietro Pulizzi hanno rivolto a noi tutti tramite l’avvocato Giacomo Frazzitta. Le segnalazioni sono fondamentali, ma vanno gestite non tramite annunci ma attraverso un’azione di verifica e riscontri che richiede tempo e capacità” ha scritto Milo Infante sui social, messaggio che poi Piera Maggio, mamma di Denise, ha ripostato anche sulle sue pagine ufficiali. Il giornalista di Ore 14, tornato in onda con delle puntate speciali del programma di Rai 2 dedicate proprio al caso, continua poi: “Una semplice somiglianza non fa di una ragazza Denise o di una donna in sovrappeso la rom di Milano.

Caso Denise Pipitone ultimissime: segnalazioni attendibili alla dottoressa Angioni?

Il giornalista di Rai 2 quindi prova a ricostruire come sono andate le cose in questa ultima settimana e spiega: “Mercoledì scorso la dottoressa Maria Angioni mi ha girato alcune informazioni e fotografie a sua volte ricevute da tale Sul. J. Lo. Questa signora conosciuta dalla dottoressa Angioni a sua volta è in contatto con tale Ahmed Sal., già in passato protagonista di millanterie e noto spacciatore di false informazioni.” E’ per questo motivo che anche nel corso della trasmissione, nella diretta del 14 giugno, Milo Infante è apparso scettico, in merito a questa segnalazione.

Il conduttore di Ore 14 prosegue: “Nel messaggio la dottoressa Angioni mi comunicava che questa signora desiderava mettersi in contatto col sottoscritto e con l’avvocato Frazzitta e che lei riteneva a tal punto verosimili le informazioni ottenute dal volerle inviare alla Procura della Repubblica di Marsala. A questo punto grazie all’amica Mary Falco abbiamo proceduto alle prime verifiche del caso, ottenendo un riscontro però negativo su tutta la linea.

E ancora: “Ribadisco che la somiglianza tra la bambina di questa ragazza e la piccola Denise è evidente solo in una foto, in altre molto meno.

Milo Infante spiega quello che si sa di questa storia: “Quanto alla mamma, che questa Sul. ritiene essere Denise, di lei sappiamo che dichiara di essere nata a Mazara ma di fatto vive tra la Francia e la Tunisia. Quindi, ricapitolando: Sul. è in contatto con Ahmed dal quale riceve informazioni che già in passato si sono rivelate non attendibili. Le gira alla dottoressa Angioni (non solo, in un messaggio di cui ho copia invia il numero privato della dottoressa Angioni a questo Ahmed) che mercoledì scorso ritiene di inviarle alla Procura di Marsala, al sottoscritto e all’avvocato Frazzitta (che però non riceve nulla).”

E conclude: ” Noi facciamo verifiche e non troviamo riscontri. Aspettiamo con fiducia l’esito di quelle dei magistrati inquirenti. Quanto alla scelta di condividere informazioni non verificate in diretta, mi sia consentito di sollevare qualche obiezione. Ricordiamoci che dall’altra dello schermo ci sono genitori che soffrono. Un caro saluto a tutti Psse qualcuno avesse dubbi ovviamente ho tutta la documentazione necessaria“.

La dottoressa Angioni però, nel corso della puntata de La vita in diretta in onda il 14 giugno 2021 su Rai 1 ha precisato che le sue fonti non sono quelle citate dal giornalista di Rai 2 e che per questo motivo, la segnalazione resta credibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.