La Sicilia passa in zona gialla: nuove regole dal 30 agosto 2021

Dopo due mesi di Italia in zona bianca, con tutte le regioni a bassissimo rischio, c’è il primo passaggio con il cambio di colore verso la zona gialla. Come era stato ampiamente annunciato, è stata la Sicilia la prima regione a passare in zona gialla. Da lunedì 30 agosto quindi si passa nella fascia con le prime restrizioni. Lo ha annunciato ieri pomeriggio in modo ufficiale il ministro Speranza. Anche sui social, Speranza ha commentato: “Ho appena firmato una nuova ordinanza che porta la Sicilia in zona gialla. È la conferma che il virus non è ancora sconfitto e che la priorità è continuare ad investire sulla campagna di vaccinazione e sui comportamenti prudenti e corretti di ciascuno di noi.

Resta invece ancora in zona bianca la Sardegna, che potrebbe essere una delle prossime regioni a passare in zona gialla.

La Sicilia è la prima regione a passare in zona gialla: le ultime

La Sicilia quindi passa in zona gialla secondo tre nuovi parametri previsti per il cambio di colore. Ha un tasso di occupazione in terapia intensiva del 12,1% (contro la soglia del 10%), occupazione posti letto in area medica non critica del 19,4% (contro il 15% di soglia) e incidenza a 7 giorni (20-26 agosto) più alta di tutta Italia con 200,7 casi per 100mila abitanti contro la soglia di 50. Questi i dati contenuti nella tabella ministero della Salute/protezione civile che accompagna il monitoraggio settimanale.

In zona gialla tornano le restrizioni, anche se la maggior parte è decaduta col tempo. La regola più importante da rispettare è l’obbligo di mascherina, che torna sia al chiuso sia negli spazi aperti. Obbligo quindi di mascherina sempre. Dal 30 agosto in Sicilia, grazie all’introduzione dl green pass, restano comunque aperte tutte le attività. Chiuse solo le discoteche. I bar restano aperti. Non torna almeno per il momento il coprifuoco che è stato “cancellato” già il 21 giugno. Teatri, cinema, concerti, musei sono aperti e per loro vigono le stesse regole della zona bianca: sarà possibile partecipare agli eventi di spettacolo prenotando i posti e sempre con l’utilizzo del green pass.

Tra le cose che cambiano: il limite di quattro commensali non conviventi seduti allo stesso tavolo. Per sedersi al chiuso sarà necessario il green pass, come del resto è obbligatorio, per chi fa rispettare le regole, anche nelle regioni in zona bianca.

Le regole per gli spostamenti in zona gialla

 Per quanto riguarda la mobilità e gli spostamenti tra Regioni, ci si potrà spostare in libertà anche con la zona gialla. È possibile raggiungere le seconde case fuori regione senza considerare il colore del territorio di provenienza e di quello di arrivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.