Sennori, spara alla sua compagna poi si toglie la vita: donna gravissima in ospedale

Per l’ennesima volta dobbiamo raccontarvi la storia di un uomo che ha fatto del male alla persona che diceva di amare, alla donna che diceva di amare. Questa volta la storia arriva dalla Sardegna. Purtroppo il numero di femminicidi o tentati femminicidi in Italia non si placa, ed è davvero tremendo dover raccontare di queste vicende quotidianamente o anche più volte al giorno. Quella di oggi è la storia di una donna che per fortuna, si è salvata ma che ancora non è fuori pericolo. E’ la storia di una 41enne di Sennori, nel Sassarese. Al momento è ricoverata in gravissime condizioni in seguito al tentato femminicidio di cui è stata vittima all’interno dell’appartamento in cui viveva con il proprio compagno. Sarebbe stato proprio l’uomo, che poi si è impiccato nella stessa abitazione, a tentare di ucciderla. Non ci è riuscito.

Sassari, tenta di uccidere la sua compagna e poi si impicca

Alcuni testimoni hanno raccontato che la donna si era presentata al campo sportivo, dove era in corso una partita amichevole ed era presente un presidio del 118, dichiarando di essere stata colpita con un’arma da fuoco. E secondo quanti riferiscono i media sardi, sarebbe stato l’uomo a spararle, ma per fortuna, la donna è riuscita a scappare e a chiedere aiuto.

I sanitari l’hanno accompagnata in ambulanza all’ospedale Santissima Annunziata di Sassari, dove si trova tuttora sotto osservazione e in prognosi riservata. Gli inquirenti sono al lavoro per ricostruire la dinamica esatta del fatto di sangue, sfociato in un suicido, e risalire al movente. La donna adesso lotta per sopravvivere in ospedale. Le forze dell’ordine invece, arrivando nei pressi dell’abitazione dell’uomo, hanno ritrovato il suo cadavere in garage, si è suicidato impiccandosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.