Tradizioni Pasqua 2011, il dolce da mangiare a colazione

La torta pasquale è un dolce che si mangia nei giorni pasquali per colazione, è gustosa non troppo dolce ma ci vuole un pò di tempo per prepararla per questo si consiglia di iniziare a prepararla per tempo almeno un paio di giorni prima. Il consiglio è quello poi di conservarla all’interno di uno di quei contenitori con coperchio fatti apposta per i dolci per evitare che diventi gommosa.

Per questa ricetta gli ingredienti sono i seguenti: 600grammi di farina, latte, lievito di birra, 5uova, 150grammi di zucchero, 40grammi di burro, cannella, anice, uvetta e canditi.

Un consiglio per quanto riguarda gli ingredienti se non vi piace l’uvetta oppure i canditi sostituiteli con ciò che vi piace di più così da rendere la ricetta ancora più vostra e personale.

Preparazione: preparate un piccolo impasto con soli 150grammi di farina e con il lievito ammorbidito nel latte, visto che questo impasto deve rimanere morbido, bisogna che rimanga a lievitare almeno un giorno intero coperto da un tovagliolo. Una volta che ha lievitato, si possono aggiungere tutto il resto degli ingredienti e ovviamente va impastato per la seconda volta. Una volta impastato deve riposare ancora una notte intera. La mattina successiva l’impasto va ripreso e impastato per una terza volta, e messo in una terrina imburrata ed infarinata e fatto riposare ancora per tutto il giorno. Solamente alla sera si può procedere con la cottura della torta. Anche se non è un procedimento molto corto il risultato è assolutamente assicurato ed inoltre è un dolce che la mattina di Pasqua sulla tavola non può mancare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.