La cottura a vapore tutti i consigli su come farla e quali strumenti utilizzare

La cottura a vapore è la più salutare oggi. Nelle diete, per i bambini, per esaltare il gusto degli alimenti e non perdere le sostanze nutritive è la più efficace. Ci sono diversi metodi e diversi strumenti in commercio che ci permettono di cuocere al vapore i nostri alimenti. Quasi tutti i cibi che consumiamo possono essere cotti con il metodo a vapore ad eccezione forse della frutta che è meno indicata per questo tipo di cottura. Le preparazioni delicate, come i budini, il pesce e le verdure grosse e compatte possono essere cotte a vapore e mantenere le sostanze e proprietà nutritive che sono fondamentali.

Come possiamo cucinare a vapore? Vediamo quali strumenti possiamo utilizzare. Sicuramente le pentole apposite con coperchio, la pentola a pressione, la vaporiera elettrica, il forno a vapore o “vapoforno” e i bellissimi cestelli di bambù. Che sono tra l’altro belli anche esteticamente e perfetti, una volta cucinati i nostri cibi, da portare in tavola.

LA RICETTA DEI RAVIOLI DI CARNE AL VAPORE – CLICCA QUI

Una volta che avete scelto come cuocere a vapore i vostri alimenti dovete scegliere come cuocerli o meglio con quale liquido preferite avviare la cottura. L’acqua resta sicuro quello più utilizzato ma potete scegliere anche il brodo oppure un liquido che potete aromatizzare con varie spezie a piacere. A questo punto dosate bene le quantità e prendete i cibi che intendete cuocere al vapore.

RICETTA DI PASCUCCI: TIEPIDO DI CROSTACEI AL VAPORE – LEGGI QUI

Le verdure vi consigliamo di tagliarle a tocchetti piccole, in quanto più sono piccoli più danno consistenza. La carne e il pollo invece, di solito è preferibile marinarli un po’ prima e poi iniziare la cottura al vapore. A questo punto scelti gli ingredienti principali avviate la cottura. Fate bollire nella pentola il liquido scelto a fiamma bassa. Intanto posizionate nel cestello i cibi da cuocere, sistemandoli in uno strato uniforme. È importante lasciare qualche piccolo spazio vuoto sul fondo dei cestelli. Per la cottura di solito occorrono fino a 30 minuti, vi consigliamo comunque di girarli ogni tanto. Buon Appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.