San Daniele DOP: il prosciutto che fa bella l’estate

Una delle pietanze più amate dai nutrizionisti? Sicuramente il Prosciutto di San Daniele, grazie alla sua alta digeribilità e alla sua composizione nutrizionale equilibrata. L’estate è ormai alle porte e la voglia di mangiare all’aperto, con pasti semplici, veloci ma non per questo meno gustosi, si fa sentire. La dieta mediterranea, considerata dall’UNESCO Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità, risponde bene a tutte le stagioni, compresa quella più calda dell’anno e il Prosciutto di San Daniele rientra tra i suoi prodotti più interessanti.

Gli ingredienti del San Daniele DOP

Come viene prodotto il Prosciutto di San Daniele? Questo alimento di eccellenza viene prodotto solo ed esclusivamente nel borgo di San Daniele del Friuli nell’area compresa tra le Alpi Carniche e le Alpi Giulie, al centro del Friuli-Venezia Giulia. Il territorio è lambito dal fiume Tagliamento, il corso d’acqua si pone come termo regolatore mediando tra i venti freddi provenienti dal Nord e l’aria calda dell’Adriatico. Questa località, infatti presenta un clima ideale per la stagionatura del prosciutto che necessita di solo tre ingredienti: cosce di suino italiane selezionate, sale marino e, appunto, il microclima di San Daniele del Friuli.

Una storia millenaria, che necessita di condizioni uniche e irripetibili. Il Prosciutto di San Daniele non può fare a meno di questi fattori per la sua produzione, motivo per cui è stato riconosciuto come prodotto a Denominazione di Origine Protetta.Il riconoscimento del marchio DOP (Denominazione di Origine Protetta) è arrivato, da parte dell’Unione Europea, il 12 giugno 1996 e sancisce l’unicità del San Daniele DOP, tutelando il fatto che, per essere tale, non può essere prodotto altrove né con altre modalità.

La composizione nutrizionale

Il Prosciutto di San Daniele è un alimento equilibrato adatto a tutti, da chi necessita di un regime alimentare ipocalorico, agli anziani, ai giovani, agli sportivi. Ha un contenuto altamente proteico, è ricco di vitamine del gruppo B (in particolare B1, B2, B3) e presenta anche una componente minerale importante (ferro, fosforo, magnesio, calcio, rame e zinco). Il San Daniele è, inoltre, fatto sia di grassi saturi che insaturi, necessari anch’essi in misura moderata. Per queste sue caratteristiche è un alimento altamente digeribile e nutriente, senza alcuna controindicazione.

Un alimento facile da consumare

Con l’aumento delle temperature e l’arrivo dell’estate, la necessità di mangiare pasti caldi e abbondanti ha lasciato il posto alla voglia di preparare delle pietanze leggere, gustose e fresche. A tal proposito ci viene in aiuto il Prosciutto di San Daniele, l’alimento perfetto da inserire in molteplici piatti, specialmente quelli freddi, che molto desideriamo in estate. Il San Daniele DOP può essere consumato, non solo durante l’orario dei pasti principali, ma anche lontano da essi, come a merenda o a colazione. Non tutti, infatti, amano il dolce a colazione e il Prosciutto di San Daniele può essere una buona soluzione per iniziare la giornata con brio e leggerezza, ancora di più se si prevede di fare attività fisica.

Il Prosciutto di San Daniele, però, è perfetto per essere affiancato a qualsiasi tipo di alimento, ad esempio con dei crackers integrali o con il pane, anche in toast. Oppure, è ottimo da affiancare a verdure, legumi, come ad esempio le fave, o alla frutta: prosciutto e melone è senz’altro un piatto tipico della tradizione italiana che in molti apprezzano proprio perché soddisfa quella voglia di gusto e freschezza che si prova durante la stagione estiva.

Per farvi ispirare, sul sito San Daniele Magazine potete trovare moltissime ricette sfiziose da riproporre a casa, per voi o per far colpo sui vostri ospiti. Sicuramente ne rimarrete soddisfatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.