Da Dolci dopo il tiggì: la charlotte di pandoro e limoncello di Anna Moroni

Continuano gli esercizi di stile come li chiama Antonella Clerici, dei maestri che di solito vediamo ne La prova del cuoco. In questi ultimi mesi sono anche protagonisti di Dolci dopo il tiggì. Nella puntata in onda il 26 dicembre 2014, nel giorno di Santo Stefano, si sono sfidati Anna Moroni e Sal De Riso. La nostra cara Anna ha deciso di preparare una buonissima charolette di pandoro con limoncello e noi come sempre vi proponiamo la sua ricetta.

Gli ingredienti

1 pandoro

Per la bavarese al limone: 300 g di panna, 100 ml di latte, 40 g di zucchero, 15 g di farina, 2 cucchiai di amido di riso, scorza di 2 limoni, succo di mezzo limone, 2 tuorli, liquore limoncello (o spumante) q.b.
Per decorare: panna montata q.b., fettine di limone q.b., qualche rametto di ribes

Iniziamo dal nostro pandoro avanzato. In effetti questa ricetta potrebbe avere due interpretazioni. E’ il dolce del riciclo ma anche una bella idea per chi ama il pandoro. Torniamo alla preparazione. Tagliamo gli angoli del nostro pandoro e poi ancora tagliamo a metà per il lungo ogni spigolo e, dopo aver fatto slittare leggermente una sull’altra le due mezze fette, le sistemiamo a palizzata nello stampo per charlotte rivestito di pellicola alimentare. Faccciamo la bavarese al limone e grattugiamo la scorza dei limoni in un pentolino con il latte, scaldiamo senza farlo bollire e lo versiamo sui tuorli che prima mescoliamo con la farina e lo zucchero, cuociamo la crema a fuoco basso fino a quando inizia ad addensarsi, uniamo il succo di limone e due cucchiai di amido di riso. Una volta che la crema si è intiepidita e ispessita uniamo la bavarese fatta e amalgamiamo. Le fette di Pandoro devono essere bagnate con il limoncello oppure con dello spumante. Andiamo avanti con la preparazione: versiamo nell’incavo la bavarese e chiudiamo con altre fette, versiamo qualche altra goccia di spumante, copriamo con la pellicola trasparente e mettiamo nel frigorifero per almeno sei ore. Capovolgiamo la charlotte in un piatto di portata. Decoriamo in base ai nostri gusti.

3 responses to “Da Dolci dopo il tiggì: la charlotte di pandoro e limoncello di Anna Moroni

  1. non mi è chiaro il procedimento per preparare la bavarese al limone della sig. Anna Moroni, del 26 dicembre 014- Preciso: l’amido di riso
    quando va aggiunto ? prima della cottura?- Ringrazio tanto per una vostra risposta.Non sono una cuoca esperta, ma qualche volta mi metto alla prova. Buon Anno a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.