Torta all’olio evo: una ricetta di Diego Scaramuzza

Continua il grande successo di Geo, il programma di Rai 3 che il pubblico tanto ama e segue con passione. E lo spazio dedicato alle ricette riscuote sempre un grandissimo successo. Per questo selezioniamo le ricette che hanno colpito di più il pubblico della rete. Oggi vi proponiamo la ricetta della torta all’olio evo, una vera prelibatezza suggerita da Diego Scaramuzza , che è tra i cuochi più amati del programma di Rai 3. Prendiamo appunti quindi per vedere come si prepara questo dolce? La ricetta della torta all’olio evo è la ricetta di un dolce genuino.

Come potrete vedere dalla lista degli ingredienti non necessita di burro o latte per cui è perfetta per chi ha una intolleranza al lattosio. Ma vediamo come si prepara questo dolce.

TORTA ALL’OLIO EVO : UNA RICETTA DI DIEGO SCARAMUZZA

Iniziamo quindi dalla lista degli ingredienti per la preparazione di questa torta. Per 8 persone: 250 g farina 01, 30 g olio evo leggero, 3 uova intere, 250 g zucchero, 130 g acqua , 1 busta di lievito per dolci, 2 arance bionde naturali, qb zucchero a velo

E adesso iniziamo con la preparazione di questa ricetta. Montare le uova con lo zucchero, unire olio evo, la farina e infine l’acqua. Aggiungere il lievito e la buccia di 1 arancia grattugiata e qualche goccia di succo. Versare in tortiera oliata e infarinata, cuocere in forno a 160° per 30’circa. Servire spolverata di zucchero a velo e accompagnare con una fetta di arancia caramellata in padella con poco zucchero.

E se state invece cercando la ricetta di un secondo piatto, ecco un rollè di tacchino perfetto

Vi ricordiamo che potrete rivedere tutte le ricette, e quindi anche le puntate integrali di Geo, visitando il sito ufficiale RaiPlay . Il programma di Rai 3 ci aspetta tutti i giorni dal lunedì al venerdì nel pomeriggio della rete!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.