La ricetta della lasagna di nonna papera di Anna Moroni

La ricetta della lasagna di nonna papera è una delle ricette di oggi 21 novembre 2016 di Anna Moroni per La prova del cuoco. Un primo piatto davvero goloso nella puntata del lunedì, un primo piatto della domenica, di certo ottimo quando fuori fa freddo. La ricetta della lasagna di oggi di Anna Moroni è ben diversa dalle classiche lasagne, con verza, funghi e burrata ma anche pancetta, è da provare. Ecco la ricetta di oggi di Anna Moroni da La prova del cuoco, la ricetta per fare la lasagna di nonna papera, facile e veloce soprattutto se usiamo la sfoglia già pronta.

Altre ricette La prova del cuoco, clicca qui

La lasagna di nonna papera

Ingredienti: 300 g di sfoglia, 400 g di burrata, 600 g di funghi misti, aglio, prezzemolo, 1 verza piccola, 30 g di grasso di prosciutto, 60 g di pancetta, 70 g di pecorino dolce, olio, sale, pepe
Preparazione: cuociamo velocemente la sfoglia in acqua bollente ben salata, scoliamo e mettiamo nella ciotola con l’acqua fredda, scoliamo e adagiamo sul canovaccio. Possiamo usare anche la sfoglia già pronta. Possiamo anche lessare la sfoglia nella stessa acqua della verza. La verza già lessata velocemente la mettiamo in pentola con un filo di olio e aglio, va quindi stufata.

In padella cuociamo i funghi con un po’ di olio, saliamo e alla fine aggiungiamo prezzemolo tritato. Frulliamo la burrata. Imburriamo la teglia o la ungiamo con il grasso del prosciutto. Nella teglia disponiamo la sfoglia, quindi la pancetta a pezzetti, la verza saltata in padella, la burrata, il formaggio grattugiato, aggiungiamo altra sfoglia e aggiungiamo burrata, funghi, formaggio grattugiato. Ancora uno strato con sfoglia e verza e quindi uno strato sfoglia e funghi con il resto degli ingredienti. Completiamo con la burrata. Mettiamo in forno 40 minuti a 200° C. Possiamo completare aggiungendo altri funghi dopo la cottura in forno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.