Angelica Sepe piace ancora una volta con la ricetta ziti al ragù napoletano a La prova del cuoco

Angelica Sepe ricetta ragù

Bravissima come sempre Angelica Sepe a La prova del cuoco con la ricetta degli ziti al ragù napoletano. Un primo piatto golosissimo perfetto per la domenica, una ricetta di Angelica Sepe ancora una volta molto apprezzata dalla giuria e da Cinzia Fumagalli nonostante lo strutto tra gli ingredienti. La Sepe ogni volta a La prova del cuoco suggerisce ottimi piatti, le ricette perfette della tradizione campana. Gli ziti con il ragù napoletano, una salsa che ha bisogno di una lunga cottura, non può mancare la carne, non possono mancare le braciolette. Aggiungiamo alle nuove ricette La prova del cuoco la ricetta degli ziti al ragù, la ricetta di oggi 28 ottobre 2019 La prova del cuoco da provare subito.

LA RICETTA DEGLI ZITI AL RAGU’ NAPOLETANO DI ANGELICA SEPE – RICETTE LA PROVA DEL CUOCO

Ingredienti ziti al ragù La prova del cuoco: 500 g di ziti lunghi, 1 kg di braciole, 500 g di costine di maiale, 200 g di muscolo di manzo, 2 salsicce di maiale, 300 g di cotica di maiale, 100 g di nerbo di manzo, 2 litri di passata, 150 g di concentrato di pomodoro, 1 cipolla, vino rosso, olio di oliva, sale, pepe e sugna

Preparazione ziti al ragù di Angelica Sepe: iniziamo dalle braciole e battiamo la carne di manzo, farciamo al centro formaggio grattugiato, aglio e prezzemolo tritati, mollica di pane, pinoli e uvetta. Formiamo gli involtini che fermiamo con gli stuzzicadenti. Lo stesso facciamo con la cotica di maiale.

In pentola facciamo stufare la cipolla a fettine con l’olio di oliva, facciamo andare e uniamo la carne e gli involtini, le braciole, facciamo rosolare e poi sfumiamo con il vino rosso. Uniamo adesso un po’ di strutto, un cucchiaio. Aggiungiamo anche il concentrato di pomodoro e la passata di pomodoro, copriamo e facciamo cuocere per 6 o 7 ore, ogni tanto mescoliamo. Cuociamo gli ziti e condiamo con il sugo, a parte serviamo la carne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.